Quantcast

Earth Day 2020 – La Terra, il dono più bello. foto

“Prendi un sorriso, regalalo a chi non l’ha mai avuto.// Scopri l’amore, e fallo conoscere al mondo”, sono i versi che aprono e chiudono una celebre poesia di Gandhi: Il Dono. Il Mahatma la compose negli anni in cui, lasciata l’Inghilterra dove aveva studiato Diritto, decise di tornare in India, in lui era maturata la convinzione che la visione occidentale del mondo non era superiore a quella orientale anzi: è nel saper apprezzare le piccole grandi cose della vita, e imparare a condividerle con gli altri il segreto per costruire una comunità sana e coesa; di lì a poco avrebbe fatto seguire alle parole l’azione.  E’ un po’ il concetto che ritorna ne “Il Dono” la bella canzone di Valentina Capano, in arte Lena Lane, giovane cantante calabrese emergente, che sarà colonna sonora dell’Earth Day 2020, che si celebra oggi 22 aprile. Una Giornata della Terra particolare come ricorda il Wwf Italia che ha scelto ormai da cinquant’anni questo giorno per riaffermare il concetto che la Terra è un dono, un sorriso avrebbe detto e scritto Gandhi, che va condiviso con tutti, e per tutti s’intendono anche le generazioni future per questo bisogna averne estrema cura. “La Terra è amore falla conoscere al mondo” scrive ancora la Grande Anima di Nuova Delhi, ed è questo il sentimento che anima da anni attivisti come Claudio d’Esposito, Presidente del Wwf Terre del Tirreno, che si è speso per quest’iniziativa come sempre senza risparmiarsi. “Giriamo veloci/E non ammiriamo/Il mondo perfetto nel quale viviamo/Dove la follia distrugge la Terra/L’ipocrisia che porta alla guerra/Perdendo per sempre/La voglia di amare, sono questi invece alcuni versi della canzone che ci propone Lena Lane, sono concetti chiari, netti, precisi che arrivano a tutti, adulti e bambini; così come la scelta grafica del video che pone in risalto gli emoji cari alle giovani generazioni. Aggiungo che quest’iniziativa è stata a costo zero, sposando l’idea che in questo tempo di covid_19, i soldi vanno prima investiti per il settore sanitario e per i medici, dopo ci sarà il tempo degli artisti perché se è vero com’è vero che i medici ci strappano alla morte, è anche vero che gli artisti, i cantanti, gli attori, i pittori, gli scultori, i musicisti etc ci riportano alla vita: quante volte un paziente in coma si è risvegliato ascoltando la sua musica preferita? Quante volte nella nostra vita un film, una pièce teatrale o un brano musicale ci hanno accarezzato l’anima e curato un dolore? Un “Dono” lo auguriamo a tutti noi, ed è quello di tornare ad ascoltare dal vivo cantanti come Lena Lane, magari in un parco con alberi curati e piante rigogliose nel pieno rispetto per l’ambiente. Oggi ci accontenteremo, com’è giusto che sia, di rimanere a casa a goderci questo video che ci porta a riflettere sugli incendi australiani, su chi e cosa li ha causati, sulla plastica che uccide pesci e mammiferi marini, sui disastri che si consumano su questo Pianeta in nome del dio denaro e sul fatto che cambiare tutto questo si può,  in fondo potrebbe rivelarsi semplice come donare un sorriso a chi non lo ha mai avuto, ma bisogna cominciare a farlo se no resteranno solo buoni propositi i nostri.

di Luigi De Rosa

(nelle foto la cantante Lena Lane tratte dal web)

 

 

Commenti

Translate »