Due medici del 118 di Positano in quarantena: altri due a Maiori. Grazie a questi eroi silenziosi

Due medici del 118 di Positano sarebbero in quarantena preventiva. Stando alle informazioni che ci sono pervenute, questi non sono originari di Positano, ma erano al lavoro sul territorio e, oltretutto, pare abbiano avuto contatti con l’infermiere risultato positivo. Ora sono a casa, in quarantena preventiva, in attesa dell’esito dei tamponi. Stessa cosa per due medici del Saut di Maiori, anch’essi in quarantena.

Ribadiamo che, fino a che l’esito dei tamponi non sarà reso noto, questi non sono positivi, nonostante siano in quarantena preventiva.

Si tratta di veri piccoli grandi eroi silenziosi, che portano avanti il loro lavoro in questo periodo di fortissima emergenza. Sempre al servizio del prossimo, sacrificando alle volte, purtroppo, anche al propria vita per gli altri.

Nella giornata di ieri è stato reso noto il numero di medici deceduti a causa del Coronavirus: sono ben 66. Sono, inoltre, 8956 gli operatori sanitari contagiati. Numeri enormi che fanno riflettere e che dovrebbero far riflettere anche considerando quanto spesso quest’ultimi, operatori e medici, siano oggetto della violenza di personaggi senza dignità. Di chi aggredisce, fisicamente e verbalmente, nonostante loro facciano il massimo per salvare la vita del prossimo. Onore a loro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Translate »