Donnarumma si allontan dal Milan – piace a Chelsea, Real, Psg e Juve foto

Il portiere del Milan e della Nazionale Gianluigi Donnarumma è nato a Castellammare di Stabia il 25 febbraio 1999

Ingaggio troppo alto chiesto da Gianluigi Donnarumma.Il Milan ci pensa  e sonda il mercato .Piace Musso dell’Udinese ,Cragno del Cagliari, Gollini dell’Atalanta e Alex Meret del Napoli .Nel  frattempo   Raiola è atteso a Milano per discutere  del rinnovo Può andare via per 50 milioni

è cominciato il periodo dei sondaggi per il Milan. La dirigenza rossonera come primo obiettivo per il mercato dovrà risolvere la difficile questione contrattuale di Gianluigi Donnarumma. L’estremo difensore di Castellammare di Stabia è arrivato al momento della verità, quella del dentro o fuori. Il portiere cresciuto nel settore giovanile milanista si trova bene al Milan e non ha urgenza di andare via, ma la società di via Aldo Rossi dovrà decidere cosa fare entro poche settimane. Il rinnovo per ora è in standby ma il club non può nemmeno permettersi di perdere il giocatore a zero tra un anno, sarebbe delittuoso per un elemento di grande valore come Donnarumma. Così appena sarà possibile verrà stabilito un incontro in sede per discutere del rinnovo con il suo agente Mino Raiola, ma le richieste per prolungare sono molto alte, e i rossoneri non hanno intenzione di appesantire ancora di più il bilancio. Questa condizione di stallo porterà il Milan a valutare anche la cessione del giocatore al migliore offerente e per ora si possono registrare interessamenti di tre club stranieri. Si tratta del Chelsea in Premier League, mentre in Francia e Spagna hanno fatto passi avanti sia il Paris Saint Germain di Leonardo che il Real Madrid. In Italia la Juve continua a monitorare in maniera indiretta l’evolversi della situazione.

 

CACCIA AL SOSTITUTO. Nonostante il periodo di stop forzato dovuto all’emergenza sanitaria in Italia, il Milan ha avuto contatti con agenti e dirigenti per capire il margine di manovra sui portieri in serie A. Sono quattro i profili che interessano particolarmente. Il primo è Juan Agustín Musso, portiere argentino dell’Udinese nel pieno della crescita. Il 25enne non è più alle prime armi e vorrebbe effettuare il passaggio definitivo in una big e il Milan sarebbe una soluzione gradita, mentre per i rossoneri sarebbe l’opzione meno costosa tra i vari profili di serie A. L’altro giocatore che stuzzica l’uomo mercato Geoffrey Moncada è Pierluigi Gollini dell’Atalanta, anche lui 25enne. Sarebbe una trattativa più complessa perché i giocatori dell’Atalanta dopo una grande annata sono cresciuti nelle valutazioni economiche e non sarà semplice per il Milan strapparlo alla Dea. Poi ci sono le candidature di Alessio Cragno del Cagliari e Alex Meret. Il primo ha avuto un brutto infortunio a inizio anno calcistico ed è tornato solo a gennaio, ma è tra i portieri nel giro della Nazionale e sarebbe pronto al salto in una grande squadra. Il portiere del Napoli invece è il più giovane e promettente ma anche più ambito e costoso. L’alternanza con Ospina non gli ha fatto bene e nelle ultime partite prima dello stop del campionato ha accumulato quattro panchine consecutive che non sono state gradite. All’estero invece è stato accostato al club milanista il nome di Walter Benitez del Nizza, portiere classe 1993 di nazionalità argentina.

INGAGGI. Nessuno dei portieri che il Milan sta valutando ha un ingaggio proibitivo, dunque il vantaggio della società rossonera in caso di addio di Donnarumma sarebbe nel risparmiare sullo stipendio oltre che ottenere una grossa plusvalenza da mettere a bilancio. Il Milan cercherà di ottenere il massimo dalla vendita di Gigio ma con un anno solo di contratto l’obiettivo è strappare, con molta difficoltà, 50 milioni di euro.

fon:corrieredellosport

Commenti

Translate »