Quantcast

Detriti nelle cunette sulla statale da Piano di Sorrento a Positano: la denuncia dei lettori fotogallery

Piano di Sorrento/Positano. Giungono continue segnalazioni dai lettori ed automobilisti che percorrono quotidianamente la statale 163 “Amalfitana”, fresca di lavori al manto stradale, e vedono enormi pericoli per la propria incolumità. La denuncia riguarda la mancata pulizia delle cunette o, addirittura, l’assenza delle stesse.

Piano di Sorrento / Positano. Detriti nelle cunette della statale

I canali sono pieni di rifiuti (anche in plastica), erbacce, fango, detriti ed anche un enorme masso. Così l’acqua, non avendo dove andare, invade la carreggiata, mettendo in difficoltà gli automobilisti.

Piano di Sorrento / Positano. Detriti nelle cunette della statale

Sono le piccole cose quotidiane che consentono di evitare i disastri irreversibili. I canali di scolo delle acque piovane, che sono fondamentali per un corretto scorrimento delle acque, così come i tombini che quest’acqua devono raccogliere per convogliarla nelle tubature sotterranee.

Fino all’inizio del ‘900 a svolgere questo lavoro erano i cantonieri, impiegati nel rinnovo dei materiali della massicciata erosi dal traffico, dall’acqua e dal gelo, nella manutenzione e pulizia della segnaletica, della banchina e dei fossi di guardia, con lo sgombero neve in inverno. Con gli anni ’20 fu introdotto il catrame e il bitume e da ciò derivò un rilevante cambiamento nelle mansioni dei cantonieri. La maggiore tecnologia che via via ha ridotto il lavoro manuale, non ha sminuito il ruolo del cantoniere, che svolge anche un’attività di protezione civile in caso di calamità naturali, incidenti, ecc.

Commenti

Translate »