Coronavirus. L’intervento di Rosario Lotito: “Ma i buoni spesa a Sorrento come vengono distribuiti?”

Sorrento. Riportiamo l’intervento di Rosario Lotito, rappresentante locale del Movimento 5 Stelle

MA I BUONI SPESA A SORRENTO COME VENGONO DISTRIBUITI?

I buoni spesa, utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari, spettano a tutte quelle persone che ne fanno richiesta e che si trovano in stato di bisogno a seguito dell’ emergenza COVID-19.
La norma prevede che sarà demandato agli uffici dei Servizi sociali di ciascun Comune il compito di individuare la platea dei beneficiari ed il relativo contributo tra i nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dal Covid-19 e tra quelli in stato di bisogno, per soddisfare le necessità più urgenti ed essenziali con priorità per quelli non già assegnatari di sostegno pubblico.
L’importo che spettarà ad ogni nucleo familiare sarà in relazione al numero dei componenti il nucleo, e ad un eventuale sostegno pubblico percepito.
Il buono viene erogato sempre ed esclusivamente in seguito alla presentazione della domanda, presentazione che viene fatta al comune seguendo precise indicazioni.
Ma ci giungono segnalazioni che la distribuzione dei buoni sta proseguendo in maniera del tutto anomala e arbitraria. Ci sono persone anziane, titolari di pensione, che si sono viste recapitare presso il loro domicilio dei buoni spesa senza che avessero presentato alcuna domanda.
Ma che accidenti stanno combinando al Comune di Sorrento?
E mai possibile che un diritto del cittadino deve passare come un favore fatto?
Com’è possibile che vengono erogati buoni spesa senza una richiesta e non dalla protezione civile?

Commenti

Translate »