Quantcast

Coronavirus. Le norme Inail per i lavoratori: smart working, mascherine, distanziamento

Coronavirus. Le norme Inail per i lavoratori: smart working, mascherine, distanziamento Utilizzo della mascherina chirurgica per tutti i lavoratori che condividono spazi comuni, distanziamento, sanificazione dei luoghi. Smart working da continuare a preferire al lavoro in ufficio nel caso in cui fosse possibile. Sono alcune delle linee guida dell’Inail contenute nel documento tecnico sulla fase 2 con le misure di contenimento e prevenzione nei luoghi di lavoro nell’ambito dell’emergenza Coronavirus . La pubblicazione, approvata dal Comitato Tecnico Scientifico istituito presso la Protezione Civile sottolinea che “vanno mappate tutte le attività” e raccomanda e l’uso della mascherina anche all’interno dei mezzi pubblici .

Il documento tecnico dell’Inail è composto da due parti: la prima tiene in considerazione il rischio di venire a contatto con fonti di contagio in occasione di lavoro e classifica le varie attività in base alle varie classi di rischio: da basso ad alto. La seconda parte del documento è dedicato all’adozione di misure organizzative, di prevenzione e protezione, nonché di lotta all’insorgenza di focolai epidemici, anche in considerazione di quanto già contenuto nel Protocollo stipulato tra Governo e Parti sociali il 14 marzo. Vengono così forniti suggerimenti sull’organizzazione e sugli orari di lavoro, sulla gestione degli spazi, sulle misure igieniche e sull’utilizzo dei dispositivi di protezione individuali.

Commenti

Translate »