Quantcast

Controlli nei locali e mezzi pubblici: il piano del Viminale per la sicurezza nella fase 2

Il Viminale ha deciso di rimodulare i servizi delle forze dell’ordine in occasione della partenza, dal 4 maggio, della cosiddetta “Fase 2”. In pratica ci saranno meno blocchi per strada – come scrive il quotidiano “Il Mattino”  e più controlli davanti ai bar, fast food, locali e anche fermate dei mezzi di trasporto pubblico. Polizia, carabinieri, Finanza e vigili urbani saranno dislocati in tutti i punti sensibili delle città. Cambiano dunque «gli scenari di rischio contagio» e oggi proprio il ministero dell’Interno  invierà una circolare a tutti i prefetti per permettere loro di riorganizzarsi con le forze in campo in base al nuovo Dpcm.

Commenti

Translate »