Quantcast

Case Vacanze, anche con il coronavirus il mercato immobiliare non crolla in Costa d’ Amalfi, Cilento e zone turistiche

Salerno . Case Vacanze, anche con il coronavirus il mercato immobiliare non crolla in Costa d’ Amalfi, Cilento e zone turistiche . Fra Costiera amalfitana, Positano, Amalfi, Ravello, e Cilento, Paestum , Agropoli, Palinuro, Castellabate , il Coronavirus Covid-19 ha portato un momento di crisi, ma non il crollo, e le aspettative rimangono alte come ha scritto su Il Mattino di Napoli oggi Nico Casale
La pandemia frena il mercato delle case vacanza al mare in tutt’Italia ma resta stabile nel Salernitano nei primi mesi di quest’anno. Arriva dall’ultimo studio del mercato immobiliare turistico di Tecnocasa un tenue segnale positivo per il turismo nel giorno in cui la Federazione italiana delle imprese balneari della Campania scrive al prefetto di Salerno per chiedere un chiarimento per la questione dei lidi. «Non vorremmo cadere nelle maglie della burocrazia specialmente in quelle aree di maggior pregio ambientale che necessitano di iter amministrativi più delicati. Perciò chiediamo al prefetto Russo una nota esplicativa sulle possibilità effettiva dell’inizio delle fasi di montaggio», spiega il presidente della Fiba Raffaele Esposito.
GLI ALLOGGI
Sono gli affiliati Tecnocasa a fare il quadro della situazione dell’andamento dei prezzi nelle zone turistiche della provincia. Prezzi stabili ad Amalfi, 3-4mila euro al metroquadrato per soluzioni interne e fino a 11mila per il fronte mare. Quello amalfitano «è un mercato che cambierà non poco alla luce dell’emergenza che si è venuta a creare e che ha colpito in particolare il segmento degli acquisti da parte di stranieri e di investitori», osserva Federico De Luca. Fino a 3.500 euro al mq si spendono a Castellabate dove Davide Mirabella spiega che «i proprietari preferiscono affittare a turisti e questo comporta una bassissima offerta di case in locazione per coloro che necessitano di un appartamento in affitto per viverci». A Capaccio, Luca di Martino, chiarisce che «le zone del mare sono quelle più richieste». Per un buon usato, lì, si spendono mediamente poco più di mille euro al mq. Nel Golfo di Policastro, «la domanda di acquisto – spiega Antonio Rocco – proviene sia da famiglie in cerca della prima casa sia da turisti in cerca della casa vacanza. Chi acquista la seconda casa proviene in genere dal Napoletano o dal Salernitano. Sempre molto importante la presenza di uno spazio esterno come un giardino oppure un ampio terrazzo ed il budget a disposizione si attesta mediamente tra 100 e 120 mila euro». Ribassi del 2,2% a Vietri sul Mare dove si registra «un aumento la domanda di clienti che desiderano investire, in case vacanza, un budget tra 70 e 100mila euro», chiarisce Luca Peruzzini ricordando che i prezzi oscillano tra 2.500 a 4.500 euro al mq. A Palinuro, rileva Flavio Fasanaro, «valori immobiliari elevati, circa 5mila euro al mq, si possono toccare per le soluzioni che si trovano nell’area del porto turistico di Palinuro». Ad Agropoli, dice Marco di Martino, «il mercato immobiliare del lungomare ha registrato un forte interesse per l’acquisto prevalentemente di casa vacanza e, a seguire, uso investimento e prima casa. Chi ha cercato la casa vacanza si è orientato soprattutto verso le zone centrali». In zona porto, invece, Gianluigi Verrone ricorda che «si possono comprare villette a schiera e appartamenti acquistabili a 3mila euro al mq».

Commenti

Translate »