Quantcast

AL VIA I CANTIERI PER LA REALIZZAZIONE DELLA VARIANTE DI “SAN MARCO DEI CAVOTI” ALLE SS212 “DELLA VAL FORTORE” E 369 “APPULO-FORTORINA”, IN PROVINCIA DI BENEVENTO

Montesano (Resp. Anas Campania): “Un cantiere che – soprattutto in un periodo di emergenza come quello attuale – rappresenta un importante segnale di ripresa ed un rilevante investimento per l’economia del Mezzogiorno”; Oltre 67 milioni di euro l’investimento complessivo.

Più informazioni su

San Marco dei Cavoti (BN), 21 aprile 2020

Al via la fase di concreta realizzazione della variante di San Marco dei Cavoti alle strade statali 212 “della Val Fortore” e 369 “Appulo-Fortorina”, in provincia di Benevento: oggi la consegna definitiva all’Associazione Temporanea d’Imprese Rillo Costruzioni srl – Tecnocostruzioni srl – Barone Costruzioni srl – Consorzio Stabile Infratech (con sede in Ponte, BN) e la contestuale apertura dei cantieri.

Un investimento complessivo di oltre 67 milioni di euro, previsto nel Contratto di Programma MIT/Anas 2016-2020, per un’arteria viaria di circa 2,6 km (2° stralcio del 1° Lotto), che rappresenta il passo principale per la realizzazione di un corridoio stradale a scorrimento veloce tra la Campania e la Puglia, di collegamento tra il Sannio e la direttrice SS17 “Foggia-Campobasso”, in provincia di Foggia.

“Un cantiere che – soprattutto in un periodo di emergenza come quello attuale – rappresenta un importante segnale di ripresa ed un rilevante investimento per l’economia del Mezzogiorno”, ha dichiarato il Responsabile Anas Campania, Nicola Montesano.

Non appena fruibile, questa nuova viabilità – che assieme al 2° lotto in progettazione si estenderà dallo svincolo di S. Marco dei Cavoti a S. Bartolomeo in Galdo – rappresenterà da subito un più rapido collegamento tra i Comuni dell’Alta Val Fortore ed il capoluogo Benevento.

I 2,6 km di nuova viabilità, unitamente al 1° stralcio (in progettazione) di lunghezza pari a circa 2,5 km, completeranno l’intero 1° lotto per un’estensione complessiva di circa 5 km e costituiranno la naturale prosecuzione della SS212 VAR/dir, già in esercizio per circa 21 km.

I lavori prevedono la realizzazione di una strada con unica carreggiata dalla larghezza complessiva di 10,50 metri, con 2 corsie da 3,75 metri e banchine laterali da 1,50 metri.

Il tracciato stradale del 2° stralcio, in variante all’abitato di San Marco dei Cavoti, avrà inizio da una rotatoria di collegamento alla viabilità secondaria esistente e terminerà a Nord dell’abitato di San Marco dei Cavoti, in corrispondenza di una rotatoria lungo la SS369 “Appulo-Fortorina” (quest’ultima rientrata tra le competenze di Anas dal novembre 2018), consentendo il by-pass dell’intero abitato.

La variante è composta da un’alternanza di tratti in rilevato, in trincea e a mezzacosta, e prevede la realizzazione di tre importanti opere d’arte: il viadotto sul torrente ‘Tammarecchia’ (210 metri), un secondo viadotto lungo oltre 110 metri ed una galleria naturale di quasi 500 metri.

Ad esse si aggiungono numerose opere d’arte di sostegno quali paratie di pali e muri, oltre ad opere di presidio idraulico.

Nell’ambito dei lavori – della durata contrattuale di 840 giorni – sono già state completate le procedure espropriative di tutte le aree dei lavori, le operazioni di bonifica bellica e, prossimamente, verranno eseguiti gli spostamenti delle principali reti di servizi interferenti per i quali Anas ha già approvato tutti i preventivi di spesa.

Durante l’esecuzione delle attività, l’impresa aggiudicataria dell’intervento opererà adottando tutte le prescrizioni in materia imposte dal periodo attuale d’emergenza sanitaria da Covid-19.

Più informazioni su

Commenti

Translate »