Sorrento. Indennità di 600 euro ai lavoratori, Luigi Di Prisco: “È un dovere morale essere vicini ai lavoratori che con i sacrifici rendono grande la città”

Più informazioni su

Sorrento. Indennità di 600 euro ai lavoratori, Luigi Di Prisco: “È un dovere morale essere vicini ai lavoratori che con i sacrifici rendono grande la città”.

Indennità di 600 euro ai lavoratori
In questi giorni bui per il nostro paese come operatore di patronato e come amministratore comunale della città di Sorrento continuo a lottare in prima linea per i tanti lavoratori e le famiglie messe a dura difficoltà dai contorni economici di questa grave pandemia. Sin dall’inizio della crisi dalla mia abitazione passo almeno 12 ore al giorno al telefono con i tanti lavoratori in difficoltà dando loro consulenze su eventuali pratiche di sostegno al reddito. Ora dal 1 aprile sarà operativo il programma inps per inviare le pratiche di indennità dei 600 euro. Nei miei limiti mettendomi a disposizione h24 cercherò come sempre di dare assistenza a distanza per evadere queste pratiche ai lavoratori che me lo chiederanno. È un dovere morale essere vicini ai lavoratori che con i loro sacrifici hanno sempre contribuito a fare grande la nostra Sorrento; lo farò come operatore di Patronato a tutti i miei assistiti, lo farò come amministratore comunale della mia città verso tutti i cittadini del nostro comprensorio che si trovano in difficoltà, lo farò come cristiano impegnato in politica. Lo dobbiamo principalmente ai nostri figli a cui dobbiamo consegnare un futuro. Per loro, anche nella notte più buia, dobbiamo cercare di trovare uno spiraglio di luce. A voi tutti mando un forte abbraccio spirituale e non fisico e per qualsiasi cosa contate sempre sulla mia vicinanza fino a quando potrò e avrò forza starò sempre al vostro fianco. Sempre al fianco dei più deboli sempre, comunque e dovunque!

Più informazioni su

Commenti

Translate »