Ravello. Segnalato tentato furto in un appartamento , quattro rumeni beccati dalle telecamere grazie a una task force di carabinieri e vigili foto

Ravello, Costiera amalfitana . Il Coronavirus Covid-19 non ferma i ladri? Nel primo pomeriggio è sstato segnalato un tentato furto a casa di Diego Amato a Ravello. Grazie alle telecamere sono stati individuati e segnalati ai Carabinieri della stazione di Ravello e del nucleo operativo di Amalfi che subito hanno istituito un posto di blocco a  Castiglione e pattugliamenti lungo la S.S. 163 Amalfitana  e anche ricerche sui boschi sul costone prospiciente la Statale . Si tratta di 4 Rumeni che hanno dichiarato di lavorare presso un imprenditore

La casa si trova giù ,  dopo Torello , per la scale che portano verso Marmorada , scendendo verso il Boschetto, il locale che si trova sulla S.S. 163.

“Mia moglie ha sentito i cani e ha visto uno che si arrampicava sulla recinzione della mia proprietà e l’altro stava fuori, poi ci siamo accorti che erano quattro – spiega Diego Amato a Positanonews – . Sono intervenuti vigili di Ravello e carabinieri di Ravello, Tramonti, Amalfi e Maiori . Ma loro erano nei boschi. Ce ne siamo andati sono scesi verso Minori, ma i vigili sono tornati indietro e li hanno fermati a Villa Carosiello con i carabinieri. Loro sono scesi al Boschetto . A casa c’era mia moglie bambino di due anni. E ci siamo spaventati. Voglio ringraziare tutte le forze dell’ordine ”

I carabinieri  con i vigili hanno fermato e identificato i quattro rumeni a Minori. Su di loro  non c’è  stata nessuna accusa di tentato furto. I quattro hanno riferito di essersi persi nel tentativo di recarsi da Ravello a Minori e sono stati multati per aver contravvenuto alle disposizioni del decreto DPCM per il Contenimento del Coronavirus Covid-19

Commenti

Translate »