Maiori, dragaggio al Porto Turistico: le minoranze chiedono lumi sui lavori

Le minoranze a Maiori chiedono lumi sui lavori di dragaggio che si stanno svolgendo nel Porto Turistico di Maiori. I consiglieri di Civitas 2.0, Orizzonte e Idea Comune, sono stati infatti sollecitati dai cittadini, riguardo le modalità di svolgimento delle operazioni, con il trasporto della sabbia estratta dal fondale e poi depositata sul lato est del Reginna.

“L’ufficio competente ci ha assicurato che tutte le lavorazioni sono state autorizzate dagli enti sovracomunali – scrivono le opposizioni congiuntamente – a cominciare dall’ARPAC che ha provveduto alle analisi delle sabbie oggetto dell’intervento autorizzandone lo spandimento. Un opacimetro è installato sul sito e collegato direttamente con l’ARPAC, al raggiungimento di determinate soglie di torbidità si bloccherebbero i lavori. Autorizzato è anche l’utilizzo dei mezzi meccanici. Per ulteriore sicurezza abbiamo richiesto tutta la documentazione che entro lunedì ci sarà consegnata e messa a disposizione di chi volesse consultarla. Ovviamente, anche questa volta, gli addetti alla comunicazione del Comune sono troppo impegnati a diffondere il verbo del primo cittadino piuttosto che informare i cittadini legittimamente preoccupati. E non ci dicessero che sono troppo impegnati a causa dell’emergenza perché per scrivere queste quattro righe è bastata una telefonata e due minuti al pc. Per rispondere alle tante “imprecisioni” propinate dal sindaco nelle sue ultime interviste, ci riserviamo ai tempi migliori che speriamo arrivino al più presto”.

Commenti

Translate »