Maiori, Costiera amalfitana. Primo caso positivo di Coronavirus, è un sanitario volontario . Le rassicurazioni del sindaco Capone

Maiori, Costiera Amalfitana. Primo caso positivo di Coronavirus nella cittadina più grande della Divina . Su quaranta tamponi effettuati, sono due i nuovi casi positivi in Provincia di Salerno: uno a Cava de’ Tirreni, l’altro a Maiori.  Un operatore sanitario  maiorese sarebbe, infatti, stato sottoposto al tampone, sebbene asintomatico. Attualmente, l’uomo si trova in auto isolamento, mentre si ricostruiscono i contatti.  Dopo i timori per un operatore sanitario di Mercato San Severino risultato positivo, che si è prestato saltuariamente all’Ospedale Costa d’ Amalfi di Castiglione di Ravello, ora è il caso di un positivo sul territorio che non ha alcun collegamento con lo stesso, bensì avrebbe operato presso una casa di riposo.

CORONAVIRUS ANCHE IN COSTIERA AMALFITANA

Il Coronavirus Covid – 19 é arrivato dunque anche nel cuore della Costiera Amalfitana dopo i sette casi della frazione Molina di Vietri sul Mare e dopo i casi della contigua Cava de’ Tirreni con una diffusione rilevante nell’agro nocerino -sarnese fino a Sant’Egidio Mont’Albino .

Poco fa infatti é arrivata la comunicazione da parte dei laboratori dell’ospedale “Ruggi” di Salerno  riguardo la positività di un cittadino maiorese al tampone per la ricerca dell’agente patogeno.

OPERATORE SANITARIO STATO IN CASA DI RIPOSO A SANT’ANASTASIA COLPITA DAL VIRUS

La persona risultata positiva al test é un operatore sanitario volontario , non un infermiere come si era pensato all’inizio, che ha prestato servizio presso l’ospizio di Madonna dell’Arco a Sant’Anastasia , dove ci sono stati 52 anziani positivi ,   e attualmente risulta asintomatico e già in quarantena nella propria abitazione. Negativo al tampone il padre dell’uomo, sottoposto a test dal momento che i due vivevano insieme.

Sono tanti gli eroi in questa guerra,  dunque, non solo personale medico e parasanitario ma anche i tanti che si prestano, dalle associazioni di beneficenza ai volontari del soccorso della Croce Rossa, ai carabinieri, polizia, vigili e guardia di finanza, agli stessi amministratori.

CAPONE “SITUAZIONE SOTTO CONTROLLO”

Come detto attualmente la salute dell’uomo non desta preoccupazioni dal momento che è asintomatico. “La situazione è sotto controllo, stiamo monitorando la situazione e ricostruendo i contatti avuti”, ha detto il sindaco Antonio Capone . Non sono stati accertati altri casi e l’operatore col padre è in isolamento in quarantena.

NON VI SONO ALTRI CASI IN COSTA D’AMALFI , MA I SINDACI COMUNICHINO I TAMPONI E GLI ISOLATI

Dunque non vi sono altri casi, a Positano, Amalfi e Ravello,  non si registrano neanche sospetti,  ma sarebbe opportuno seguire l’esempio di altri comuni che danno maggiori informazioni ai cittadini. A Sorrento ogni sera un report e anche durante il giorno aggiornamenti, ma anche altri piccoli comuni, anche senza casi, giorno per giorno danno sui profili pubblici il punto della situazione.

Proprio qualche giorno fa Positanonews ha chiesto ai sindaci della Costa d’ Amalfi di aggiornare quotidianamente sui social network come fanno i sindaci della vicina Penisola sorrentina. Ogni sera forniscono i dati dei tamponi fatti, di quelli ancora da fare, degli esiti, degli isolati volontari e quelli messi in quarantena, dei controlli fatti e delle sanzioni, perchè non provare a farlo anche qui?

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Translate »