La fotonotizia di Positano News

L’albero dell’anno 2020 è il Pino del villaggio allagato

Più informazioni su

Il Pino della Repubblica Ceca chiamato “Il guardiano del villaggio allagato” è stato proclamato l’albero europeo dell’anno 2020 alla conclusione del concorso organizzato  da “Giant Trees Foundation”, fondazione senza scopo di lucro, che ha come obiettivo valorizzare la storia delle piante e la loro connessione con il territorio, l’ambiente e la popolazione. L’Italia ha partecipato con “La Quercia Vallonea” di Tricase (Lecce) che ha ricevuto 10.730 voti; 285mila sono stati invece i votanti totali, 47.226 quelli tra loro che hanno scelto il pino della Repubblica Ceca. Il pino di Chudobín  cresce sul promontorio roccioso della diga chiamata Vír. Il nome del pino è legato al villaggio allagato di Chudobín, che ha cessato di esistere a causa della costruzione della diga. Secondo una leggenda narrata dalla popolazione locale, un diavolo, nella notte, dopo l’allagamento, sedeva sotto il pino e suonava il violino. Tuttavia è molto più probabile che i suoni  che la gente udiva fossero provocati dai forti venti che soffiavano, e soffiano, sopra la valle. Questo pino non è solo un importante punto di riferimento storico paesaggistico, ma anche una testimonianza impressionante della sua elevata resistenza al cambiamento climatico e all’impatto umano. Un augurio per tutti noi che ci troviamo nel mare tempestoso di questa pandemia: resistiamo! Aggrappiamoci con tutte le nostre forze alla vita, facciamolo per noi e per i nostri cari, domani saremo più forti, e la nostra sopravvivenza sarà un faro nella notte per le generazioni future.

di Luigi De Rosa

Più informazioni su

Commenti

Translate »