Quantcast

Costiera amalfitana, didattica a distanza ad Agerola: si parte dalla scuola dell’infanzia

Il Dirigente Scolastico Michele Manzi: «Abbiamo costituito una task force che ha elaborato nuove piattaforme digitali grazie alle quali sarà garantita la continuità del percorso formativo alle scuole agerolesi, fin dalla scuola dell’infanzia»

Costiera amalfitana. Ad Agerola scuole ed istituzioni lavorano fianco a fianco per limitare i disagi per alunni e studenti costretti a restare a casa dopo l’entrata in vigore del provvedimento di sospensione della didattica adottato dal Governo su tutto il territorio nazionale per contrastare la diffusione del Covid-19 (coronavirus).

Le indicazioni operative contenute nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri sono state raccolte dal Dirigente Scolastico Michele Manzi che ha allestito, insieme alla professoressa Maria Gentile, al sindaco Luca Mascolo e a due docenti esperti di tecnologia, una task force dell’innovazione grazie alla quale, già da giovedì 5 marzo, è stato possibile attivare la didattica a distanza.

«Il Decreto del 4 marzo sollecitava i dirigenti scolastici ad attivare modalità di didattica a distanza anche riguardo alle specifiche esigenze degli studenti con disabilità» dice il Dirigente Scolastico Michele Manzi. «Così insieme alla professoressa Maria Gentile, al sindaco Luca Mascolo ed altri due docenti esperti di tecnologie ci siamo messi subito al lavoro. Il gruppo di lavoro che abbiamo costituito ha elaborato nuove piattaforme digitali grazie alle quali, già giovedì 5 marzo, alla popolazione scolastica agerolese, a partire dai bambini della scuola dell’infanzia, è stata assicurata la continuità delle lezioni, scongiurando allo stesso tempo il rischio di accumulare un gap poi difficile da colmare».    

didattica a distanza agerola

«Questa è la dimostrazione che anche dai momenti di crisi possono nascere delle opportunità». Così l’assessore all’Istruzione del comune di Agerola Regina Milo. «La didattica a distanza, che può essere un’alternativa valida in condizioni particolari come quelle in cui ci troviamo, potrebbe diventare un formidabile strumento di integrazione quando l’emergenza sarà passata».

La professoressa Maria Gentile, animatrice digitale dell’Istituto Comprensivo “S. Di Giacomo – E. De Nicola” aggiunge: «Abbiamo lavorato giorno e notte per offrire ai nostri studenti questo servizio importantissimo. Siamo orgogliosi di aver realizzato questo obiettivo in tempi rapidi e per questo voglio ringraziare anche i docenti che hanno mostrato grande disponibilità nel partecipare agli incontri di formazione. La didattica a distanza costituisce una grande opportunità per innovare ed includere»

«In questa fase così delicata – chiude il sindaco Luca Mascolola collaborazione istituzionale, a livello locale, regionale e nazionale è fondamentale. Per uscire dall’emergenza e sconfiggere la paura non c’è altra strada che remare tutti nella stessa direzione. Agerola sta dimostrando ancora una volta di essere una grande comunità. Insieme supereremo questo momento difficile».

Commenti

Translate »