Amalfi. Donazioni del sangue fino alle 10:30. Crolla il numero di donatori, ma quanto è sicuro?

Chi dona il sangue salva una vita. Amalfi lo sa bene e risponde sempre con grande generosità. Stamattina, sabato 7 marzo, nuova giornata del dono. La postazione mobile dell’Avis vi aspetta in piazza Municipio fino alle 10.30!

Una scelta che desta comunque preoccupazione tra i donatori la cui disponibilità, così come in tutta la Campania e Italia, è diminuita drasticamente. Secondo gli esperti, tuttavia, chi non è considerato a rischio di contagio ed è in buona salute può andare tranquillamente a donare, contattando prima il punto di raccolta per evitare affollamenti.

A causa dell’emergenza Coronavirus, infatti, l’Avis Campania è costretta a lanciare un appello: “A Napoli città sono ferme le attività di donazione del sangue, mai come in questa fase è, invece, fondamentale continuare a donare”. Tra le cause del calo di donazioni di sangue indicate in un comunicato dell’Avis Comprensorio 5, i timori dei donatori dovuti alle prescrizioni sanitarie per il Covid-19.

Un’altra delle motivazioni, però, è un groviglio burocratico che i comuni devono assolutamente sciogliere in tempi brevi: alle emoteche dell’Avis, ultimamente, non viene concessa l’autorizzazione all’utilizzo del suolo pubblico napoletano. Viene opposta a ciò una presunta competenza territoriale esclusiva che, di fatto, impedisce la tutela di un principio pubblico.

 

Commenti

Translate »