Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Sorrento, a Cerignola sconfitta indigesta (Video)

Più informazioni su

Primo tempo da incubo dei costieri che nella ripresa tentano il tutto per tutto dopo le due reti che rendono meno amara la sconfitta, interviste video agli allenatori

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Foto tratta da sportitalia canale 60 DT

 

Redazione – La sconfitta resta indigesta al Sorrento per come è maturata, un primo tempo da incubo e nella ripresa tenta il tutto per tutto dopo le due reti che rendono meno amara la sconfitta.

Era una partita che sulla carta poteva essere fino ad un certo punto difficile, anche se i costieri avevano di fronte un roster di tutto rispetto, poi come si è rivelato soprattutto nel primo tempo. Visto il secondo, la giovane squadra di mister Maiuri non si è persa d’animo ritrovando smalto e determinazione, ed ha realizzato due reti in pochi minuti, riaprendo, ma fino ad un certo punto, la gara, che sul 4-0 era compromessa.

Una partita che ha visto i gialloblu salire di tono, pressare alto sul portatore di palla, giostrare con il metronomo Coletti, Rodriguez essere una spina nel fianco della difesa sorrentina, ben manovrare sulle fasce per innescare in area rossonera sfere pericolose, di cui quattro concretizzate.

Il Sorrento inizia benino con piglio aggressivo, pressando anche alto ma poi dopo aver subito le prime due reti cerignolesi, si scompone, crea qualche sfera insidiosa ma nulla più nel primo tempo. Al ritorno in campo si desta e realizza due reti che fanno sbandare la squadra della valle dell’Ofanto, la gara si riapre ma ormai il destino è segnato.

Le reti – Sei segnature che hanno mantenuta viva un’importante partita, quattro nel primo tempo e due nel secondo. Ad aprire le marcature al 13’ ci pensa Longo che anticipa l’uscita di Scarano con la punta del piede, Cacace prova a salvare sulla linea ma la mette dentro. Il raddoppio arriva nove minuti dopo con un eurogol di Sansone direttamente su calcio di punizione da circa 25 metri dalla destra, con la sfera che s’insacca all’incrocio dei pali. Il tris lo cala al 36’ Rodriguez dopo una ripartenza fulminea dei locali, agira Scarano ed insacca diagonalmente.

La quaterna al 40’ è ad opera ancora dell’attaccante cubano che realizza la sua doppietta personale: lanciato sul filo del fuorigioco da Longo centralmente, entra in area e fredda Scarano con un preciso diagonale.

Il secondo tempo vede le reti costiere: al 22’ cross dalla destra ed Herrera svetta più in alto di tutti è trafigge Cappa al limite dell’area piccola, passano tre primi e la seconda segnatura porta la firma di La Monica che sul secondo palo insacca sul cross di Masullo dalla sinistra.

La gara – Molto attesa da entrambe le squadre, l’Audace era reduce dall’importantissima vittoria esterna contro la capolista Bitonto, aveva tentato con un ricorso l’ammissione in Lega Pro, poi respinto, ed è stata costruita per salire nella categoria superiore.

Il Sorrento, al suo secondo anno in serie D, ha costruito una squadra con molti giovani contornati da efficaci over, l’obiettivo era la salvezza, oggi messa in cassaforte, ma poi l’appetito vien mangiando ed eccolo lassù, nelle posizioni nobili della classifica. Al ”Domenico Monterisi” si doveva assistere ad una gara vibrante, veloce ed emozionante, le emozioni sì sono venute ma, potremmo dire, con un tempo ciascuno. Il primo ha visto gli ofantini dapprima subire: 5’ punizione di Herrera in area piccola che la difesa sventa a denti stretti, la squadra dello squalificato mister Feola, oggi in panchina sostituito da Suppa, sale in cattedra e realizza le prime due reti in nove primi. Il Sorrento accusa visibilmente il colpo ma tenta una flebile reazione: 28’ De Rosa palla alta sulla traversa ed al 30’ cross pericoloso in area cerignolese, passano due minuti ma Rodriguez manda alto di testa. realizza la sua doppietta intervallata al 35’ da una straordinaria parata di Cappa su De Rosa nell’area piccola. Il primo tempo lo chiude al 45’ un diagonale del dirompente Rodriguez che è parato a terra da Scarano sul primo palo.

Tutto un altro Sorrento nella seconda parte ben strigliato da mister Maiuri, al 4’ La Monica ci prova di testa ma l’estremo gialloblu alza con un colpo di reni sulla traversa. I locali sono sempre pericolosi, cercano ai addormentare la gara, ma i costieri agiscono con delle buone ripartenze, ed al 21’ la punizione di Herrera a scavalcare la barriera va larga di un metro. Lo stesso realizza il primo gol rossonero e La Monica poi il secondo. La squadra della penisola si crede, tenta qualche altra sortita pericolosa, la gara si riapre, il Cerignola non si scompone più di tanto e dopo i cinque minuti di recupero porta a casa i tre punti e scavalca il Sorrento in classifica. Pugliesi terzi e campani quarti.

Novantunesimo – mister Suppa ricalca che era importante vincere e sperare ancora di arrivare primi per salire in Lega Pro, anche visti i risultati del campionato, ci sono buone speranze perché ci sono ancora degli scontri diretti. Sulla gara odierna è contento perché la sua squadra ha disputato un primo tempo esemplare, perché il Sorrento non si aspettava una partenza così. Nel secondo tempo il Sorrento ha dimostrato la sua classifica ed ha fatto soffrire i gialloblu.

L’intervista completa è tratta da Sportitalia-Canale 60 DT su: https://www.facebook.com/giuseppe.spasiano.10/videos/3076659932352494/

Da parte sua Mister Maiuri ricalca che era una brutta figuraccia uscire con un parziale così pesante, avrebbe fatto svanire tutto il lavoro svolto in settimana, un 4-0 che poteva abbattere tutti  ma ha apprezzato la reazione della sua squadra. La partita nel primo tempo si poteva riaprire la gara perché si sono avute due buone occasioni. Ora si deve mettere in archivio la sconfitta e già da martedì preparare la partita interna contro il Grumentum, che è invischiato nella zona retrocessione.

Si deve ritornare alla vittoria.

L’intervista completa è tratta da Sportitalia-Canale 60 DT su: https://www.facebook.com/giuseppe.spasiano.10/videos/3076730642345423/

 

CAMPIONATO SERIE D 2019/20 – GIRONE H – 25^ GIORNATA – 8^ RITORNO

AUDACE CERIGNOLA – SORRENTO  4-2

Goals: pt – 13’ Longo (AC), 22’ Sansone (AC), 36’ e 40’ Rodriguez (AC); st – 22’ Herrera (S), 25’ La Monica (S).

Audace Cerignola (4-2-3-1): Cappa; Russo, Caiazza, Longhi (33’st Rosania), Tancredi; De Cristofaro, Coletti; Sansone, Longo, Loiodice (38’st Marotta); Rodriguez (36’st Martiniello).

A disp: Tricarico, Muscatiello, Celentano, Nembot, Sindic, Cinque.  Allen: Pasquale Suppa (Vincenzo Feola squalificato)

Sorrento (4-3-3): Scarano; Pasqualino (41’st Cuomo), Cacace, Fusco, Masullo; La Monica, De Rosa, Vitale; Gargiulo (11’st Alvino), Figliolia (20’st Bonanno), Herrera.

A disp: Semetzidis, D’Alterio, Esposito, Costantino, Vodopivec, Cassata.  Allen: Vincenzo Maiuri.

Arbitro: Roberto Lovison di Padova.

Assistenti: Alessandro Antonio Boggiani (Monza) – Andrea Mastrosimone (Rimini).

Note: giornata serena/velata, 18°; erba artificiale buona, spettatori circa 150 circa (100 circa da Sorrento).

Angoli: 0-6.  Recupero: 0’pt e 5’st.

GiSpa

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Translate »