Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Sant’Agnello, housing sociale: entro dieci giorni la decisione sulla convalida del sequestro

La decisione circa la convalida del sequestro, per quanto riguarda l’housing sociale di Sant’Agnello, dovrebbe essere presa entro dieci giorni. La notizia del sequestro preventivo ha scosso tantissime famiglie, ora disperate.

Cosa succederà? Se il giudice deciderà di non convalidare il sequestro, allora le persone possono accedere alle abitazioni, ma il procedimento penale non sarà annullato: difatti, nell’ipotesi peggiore, gli sfortunati potrebbero trovarsi a poter entrare ma col rischio, un domani, di aver pagato per abitazioni che risulteranno abusive. Ovviamente se i giudici considereranno illegittimi i permessi a costruire.

Nell’altra ipotesi, il giudice potrebbe confermare il sequestro preventivo, e le persone si troveranno a non poter entrare nelle abitazioni che hanno pagato o che stanno pagando (per esempio con mutui). Tra queste, sappiamo per certo, che ci sono persone in condizioni veramente tragiche: qualcuno vive addirittura in auto.

Insomma, una situazione davvero surreale.

Ricordiamo che l’indagine della Procura è partita da una serie di denunce presentate dalle associazioni ambientaliste. Sulla complessa vicenda c’era stata anche una interrogazione parlamentare del Movimento 5 Stelle a firma Carmen Di Lauro.

La legge deve andare avanti, ma le persone coinvolte vanno tutelate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Beta

    Il contrasto tra i piani urbanistici operanti a livelli diversi, avrebbe dovuto essere attentamente valutato dall’inizio, evitando di mettere in atto forzature rischiose che potessero danneggiare i potenziali fruitori dell’opera.
    A mio parere tuttavia, ad un territorio turisticamente ricco come questo, con un mercato immobiliare inaccessibile a quella parte della popolazione meno abbiente ma non proprio “povera”, la destinazione urbanistica dell’housing sociale risulta più adatta di quella prettamente popolare, consona a contesti territoriali molto più periferici.
    Il coraggio e la tenacia delle associazioni che hanno sollevato il tema del rispetto delle regole e della legalità, comunque la si pensi riguardo alla vicenda, rappresenta però un atto di grande valore che fa sperare in un cambiamento di rotta per il futuro!

    1. Scritto da Arturo

      Ha parlat o prufssor.Ma va fa ng..

Translate »