Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Positanonews lavora anche sui social: cos’è un social media manager?

Più informazioni su

Positanonews lavora anche sui social, per il management delle principali piattaforme social network da Instagram a Facebook: gestione e cura delle pagine, web reputation e quant’altro.

Ma vediamo nel dettaglio di cosa si occupa un Social Media Manager.

Il Social Media Manager si occupa di gestire le attività sui social networks di un’azienda, un brand, un’organizzazione – oppure anche di un VIP o un personaggio pubblico (cantanti, attori, sportivi, politici ecc.).

Compito del Social Media Manager è massimizzare il contributo che la gestione di un profilo aziendale sui social media apporta al business aziendale (il ROI). La sua attività è finalizzata ad esempio a far crescere la presenza online, migliorare la brand awareness e la reputation, creare engagement, generare leads e fidelizzare il pubblico: gli obiettivi specifici variano in base alle diverse strategie di marketing.

Nel concreto, un Social Media Manager si occupa della gestione operativa di profili, pagine e account ufficiali dell’azienda o del cliente sui social networks, tra cui ad esempio Facebook, Twitter, Instagram, YouTube, LinkedIn, Pinterest, Snapchat, ed eventualmente anche del blog aziendale. Usa le diverse piattaforme social per interagire con gli utenti e creare una community attiva.

Il Social Media Manager analizza e interpreta i dati provenienti dal web e dai social media attraverso tools di analisi e ascolto della rete, per individuare trend, hashtag e identificare il target delle attività di marketing e comunicazione. Elabora quindi una strategia di brand communication efficace e sceglie quali piattaforme social utilizzare per la comunicazione. Definisce poi un piano editoriale per la creazione di contenuti per i social network, studiati ad hoc in base al pubblico di riferimento: testi, immagini, GIF, video, sondaggi, contest interattivi, campagne viral per stimolare l’interesse e la partecipazione degli utenti e aumentare il numero dei followers e delle condivisioni (social media shares).

Competenze del Social Media Manager
Una volta definita la social media strategy da adottare, la giornata lavorativa tipica del Social Media Manager prevede: la pubblicazione di post e contenuti virali sui profili social (oltre che sul blog aziendale, se presente), il monitoraggio del numero di followers, like, retweet e condivisioni, la ricerca di contenuti interessanti e hot topics da condividere in linea con la brand identity aziendale, la gestione dei rapporti con bloggers e influencers. Redige poi report sull’attività svolta, da presentare al Marketing Manager.

Spesso il Social Media Manager si occupa anche dell’interazione con gli utenti (tramite messaggi, tweet, chat) e della moderazione dei commenti, nonché di campagne di social ads e pubblicazione di post a pagamento, anche se propriamente le figure preposte a queste funzioni sono rispettivamente il Community Manager e il Social Media Marketer.

Quando si parla di gestione di profili social, è estremamente importante la capacità del Social Media Manager di intervenire tempestivamente in caso di crisi attraverso un Social Media Crisis Management Plan, per proteggere il brand o l’immagine aziendale, limitare i danni e soprattutto offrire risposte concrete agli utenti indignati.

Per ottimizzare l’attività quotidiana, il Social Media Manager si avvale di tools per il monitoraggio dei social media e per la misurazione della performance (come Facebook Insights, Google Analytics e molti altri), di strumenti per la ricerca keywords per ottimizzare i contenuti in ottica SEO, di programmi di grafica e video-making, e di software per pianificare la pubblicazione di post su più canali.

Inoltre, l’attuazione della strategia social può richiedere la collaborazione di altre figure professionali del team marketing e comunicazione, come il copywriter, il grafico web o il videomaker.

Il Social Media Manager può lavorare come dipendente o collaboratore in una web agency o in una agenzia di comunicazione che offre servizi di gestione dei canali social (come social media agency), oppure all’interno dell’ufficio marketing di un’azienda o ente. Dopo aver maturato esperienza come dipendente, è poi possibile lavorare come consulente freelance esperto in social media management, tenendo presente che la libera professione offre una maggiore autonomia e libertà d’azione, a fronte però di orari di lavoro molto variabili, che richiedono una notevole flessibilità.

  • Gestire i profili social di un brand, un’azienda, un ente o un personaggio famoso
  • Definire la digital strategy da adottare
  • Pianificare, creare e distribuire contenuti sui canali social
  • Aumentare l’engagement degli utenti
  • Monitorare le performances, redigere analisi e report periodici
  • Aggiornarsi costantemente sui nuovi trend

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Translate »