Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Lourdes. Le apparizioni della Madonna? Secondo Zola e alcuni scienziati mai esistite

Più informazioni su

Lourdes. Le apparizioni della Madonna? Secondo Zola e alcuni scienziati mai esistite L’11 febbraio la Chiesa cattolica celebra le più celebri apparizioni della Madonna, quelle avvenute a Lourdes, in Francia, nel 1858. In quell’occasione, per ben diciotto volte, la Santa Vergine apparve ad una pastorella, Bernadette Soubirous. Oggi Lourdes, una piccola cittadina abbarbicata sui Pirenei, è tra le prime città della Francia per numero di turisti ogni anno.

Dal 1858 ad oggi in tanti hanno, però, negato che le apparizioni siano mai avvenute. Tra i primi a negarle esplicitamente fu quello che è passato alla storia come uno dei maggiori esponenti della letteratura francese di ogni tempo, Emile Zola, quello del “J’accuse” e di libri come “Nanà”. Uno dei suoi maggiori successi fu un libro intitolato proprio “Lourdes”, intriso di un profondo ateismo. Zola visitò Lourdes negli anni immediatamente successivi alle apparizioni e scrisse un romanzo basato su quello che aveva visto, in cui raccontò le prime guarigioni, attribuendole a fattori nervosi, di autosuggestione e di isterismo. Per lui, Lourdes non era un luogo di grazia divina, ma solo di una enorme superstizione. Protagonista del racconto è un giovane sacerdote che proprio durante un viaggio a Lourdes perde la fede: per questo il romanzo suscitò grande scandalo in Francia e fu messo all’indice dalla Chiesa.

Arrivando a tempi più vicini ai nostri, si è espresso più volte in maniera sprezzante contro le apparizioni di Lourdes lo scienziato Piergiorgio Odifreddi, particolarmente noto anche per i suoi numerosi testi contro la religione.  Per lui i fedeli che si recano a Lourdes e si immergono in acque ritenute miracolose sono “creduloni e tonti” e dunque la Chiesa cattolica sarebbe colpevole di “circonvenzione di incapace.” Odifreddi racconta che “una serie di agenzie di viaggio di proprietà della Chiesa e del Vaticano, o almeno con loro convenzionate, si preoccupa di organizzare convogli di autobus, treni e aerei per portare da tutto il mondo masse di pellegrini in loco: fino a sei milioni all’anno, per la precisione.” Per lo scienziato italiano si tratta di una vera e propria “truffa” e che la Chiesa cattolica avrebbe messo su “un’associazione a delinquere da perseguire” essendo una “multinazionale che alimenta il turismo religioso e lo sfruttamento della creduloneria in una città che, con i suoi 300 alberghi, è la terza in Francia per capienza alberghiera, dopo Parigi e Nizza?”

Un altro italiano che nega la veridicità delle apparizioni è lo scrittore Renato Pierri che ritiene di poter dimostrare, avendo studiato numerosi testi storici, “in maniera inconfutabile l’inconsistenza delle apparizioni di Nostra Signora di Lourdes, mettendo a confronto l’immagine descritta da Bernadette e la Madre di Cristo secondo i Vangeli, il messaggio della signora di Lourdes e il messaggio evangelico. Secondo Pierri “basterebbe un minimo di razionalità e di buon senso per capire che la pletora di madonne che appaiono nel mondo cattolico (e solo in quello) per comunicare messaggi da rotocalco, altro non sono che madonne-patacca inventate da veggenti in preda a evidenti stati allucinatori. Così, mentre le chiese si svuotano di fedeli, i santuari di madonne e santi patacca come Lourdes, Loreto, Pietralcina e Medjugorje si riempiono di pellegrini. Purtroppo poco o nulla incidono su questa stupida credulità i recenti e approfonditi studi che dimostrano, al di là di ogni dubbio, che ci troviamo sempre di fronte a imposture fabbricate su imbrogli e falsificazioni.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.