Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Grande indagine dei Carabinieri di Positano nella vicenda che aveva portato ad una denuncia contro Positanonews, conclusasi con l’archiviazione della causa

Più informazioni su

Positano. Positanonews ha dovuto affrontare la battaglia legale per rispondere ad una denuncia mossa contro il direttore Michele Cinque ed una collaboratrice del giornale, a seguito della pubblicazione di un articolo riguardante un fatto di cronaca avvenuto nell’agosto 2018. La denuncia per diffamazione si basava sulla ritenuta non veridicità di quanto riportato nella notizia. Nella vicenda hanno avuto un ruolo determinante i Carabinieri di Positano che hanno condotto delle indagini molto complesse ed articolate, grazie alle quali sono riusciti tra l’altro a risalire all’origine della mail arrivata in redazione riportante appunto la notizia di cronaca. Gli uomini dell’Arma, attraverso interrogazioni e ricerche hanno ricostruito quanto accaduto a Vico Equense accertando trattarsi di un episodio realmente successo. Un contributo importantissimo quello dei Carabinieri di Positano, perché noi della redazione con le sole nostre forze non saremmo mai riusciti a scoprire certi particolari fondamentali per l’esito positivo dell’intera vicenda. Le forze dell’ordine, per amore della verità, hanno condotto un’indagine straordinaria che ha consentito di  evitare un processo ingiusto, con ingenti spese a carico dello Stato. Ieri, infatti, la causa – grazie anche alla professionalità del nostro avvocato difensore Luigi Alfano – si è conclusa con l’archiviazione. I complimenti vanno obbligatoriamente anche al magistrato Alfonso Scermino che ha studiato attentamente tutta la documentazione in atti dando grande rilievo alle indagini dei Carabinieri, ai quali ha fatto pubblicamente i complimenti. Un magistrato che si è dimostrato molto attento al valore del diritto di cronaca e che alla fine ha ordinato l’archiviazione della causa. Non possiamo che dire ancora una volta grazie agli uomini dell’Arma della stazione di Positano, alla loro grande capacità investigativa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Translate »