Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Festival Sorrento, Casarano annichilito (Audio)

Rossoneri fluidi, veloci con fraseggi ubriacanti che mettono la difesa rossoazzurri sotto sopra

 L'immagine può contenere: spazio all'aperto

Sorrento – L’uragano Sorrento si abbatte sul Casarano che esce dal campo Italia stordito da sette reti a zero.

Una vittoria netta del genere non si vedeva dal 17 maggio 1964, quando i costieri nell’allora campionato di Prima Categoria, batterono la Gelbison per 9-0, tutte le reti furono siglate da Carlo Cuomo. Oggi, 9 febbraio 2020, una data che resterà nella storia dei rossoneri, che sono stati fluidi, veloci con fraseggi ubriacanti che mettono la difesa rossoazzurra sotto sopra, specialmente il veterano Mattera, ma anche Girasole e Lobjanidze.

Un 7-0 che non ammette discussioni, ma comunque la neopromossa squadra pugliese, che sta disputando un buon campionato, ha avuto un buon inizio di gara ed è stata in partita fino al 2-0.

Poi subita la terza rete è scattata nella testa dei rossoblu qualcosa che non li ha fatti più ragionare, sono restati in bambola, cadendo sotto i colpi della squadra di mister Maiuri, che poi ha finito di capitalizzare arrivando a siglare il 7-0 finale.

L'immagine può contenere: persone che praticano sport, erba, stadio e spazio all'aperto

Le reti – Il primo tempo ha visto siglare ben cinque reti: al 15’ azione centrale con Herrera che innesca De Rosa e mette in moto La Monica che a tu per tu non può sbagliare, fredda Iuliano, al 20’ azione ubriacante di Herrera che entra in area e serve Figliolia che la gira in rete con un pregevole colpo di tacco. La Monica mette a segno al sua seconda rete al 25’: ripetuto tiro al bersaglio nell’area piccola salentina, la risolve il centrocampista col destro firmando la doppietta personale. Passano solo sei primi ed è ancora lui a salire in cattedra: Vitale batte rapidissimamente la punizione da lui stessa procurata sulla tre quarti, servendo La Monica che appoggia facilmente in rete. Chiude il primo tempo al 39’ Gargiulo che spezza in due la difesa avversaria e lancia Vitale sulla destra, il giovane rossonero entra in area e indovina il diagonale perfetto nell’angolino basso.

Le altre due reti arrivano all’inizio della ripresa: al 2’ bellissimo destro a giro di Herrera dopo aver superato in dribbling due avversari, al 5’ Vitale serve Figliolia che al secondo tentativo la mette dentro.

L'immagine può contenere: una o più persone, persone che praticano sport e spazio all'aperto

La gara – Alla vigilia della gara i rossoazzurri volevano uscire indenni dal campo Italia, anzi avevano espresso la volontà anche di conquistare i tre punti, i rossoneri voler ritornare a vincere in casa dopo la scoppola cocente contro il Taranto di quindici giorni fa.

Dopo l’omaggio da parte della squadra costiera di un fascio di fiori per Mario Damiano, tifoso del Sorrento per tanti anni, l’inizio della partita ha dei ritmi alti contornati da falli tattici, i rossoazzurri mettono in vetrina un buon palleggio, mentre i rossoneri li aspettano per innescare qualche ficcante e vincente ripartenza. Così accade che Herrera, anche oggi regista e fantasista, innesca la ripartenza vincente che viene finalizzata da La Monica, arriva il raddoppio di Figliolia che da un input maggiore al gioco a tutto campo dei costieri. Sono ben sfruttati anche i varchi centrali che permettono ancora La Monica di andare a segno, ormai i pugliesi non capiscono quasi nulla ed il Sorrento quadruplica e quintuplica. L’unico sussulto della prima frazione dei casaranesi è al 23’ con Mincica che innesca un diagonale passante pericoloso che è largo di circa tre metri.

L'immagine può contenere: una o più persone e spazio all'aperto

Il Casarano sembra uscire dagli spogliatoi con la volontà di siglare la rete della bandiera, ma Favetta al 1’ manda la sfera alta, poi arrivano il sesto e settimo gol dei rossoneri che chiudono definitivamente la saracinesca. I ritmi si abbassano, i tifosi pugliesi con il passare dei minuti lasciano o stadio, i costieri guadano i rossoazzurri che almeno vogliono salvare la faccia siglando almeno una rete: al 9’ Minicica ci prova dal limite ma la sua finalizzazione è alta di poco, lo stesso ci prova al 33’ ma il suo tiro risulta velleitario. Il Sorrento anche se gioca al piccolo trotto non disdegna di andare ancora in rete: ci prova Bonanno al 33’ ma la sua sfera a giro si perde di poco sull’incrocio.

Alla fine tanti applausi per i costieri che si portano sotto la tribuna nord a riceverli, mentre i casaranesi si portano sotto la tribuna sud a parlare per molti minuti con i loro tifosi.

L'immagine può contenere: una o più persone, folla e spazio all'aperto

Novantunesimo – Mister Maiuri elogia la sua squadra perché è stata ambiziosa, volitiva, cattiva e determinata che ha cercato di esprimere in campo il lavoro che si svolge in settimana. I tre punti sono fondamentali per consolidare il terzo posto, che è ben accetto, si cercherà di migliorare strada facendo la posizione, ma sempre lavorando con umiltà, serietà e ricordandosi da dove si è partiti.

L’intervista completa su: https://www.facebook.com/messages/t/giuseppe.spasiano.10

Il presidente del Casarano, Giampiero Maci, parla solo lui, e rimarca la quasi vergognosa prestazione offerta dalla sua squadra, un qualcosa su cui non sa fornire spiegazioni, un qualcosa che non è della storia dei rossoazzurri.

È rammaricato e chiede scusa ai tifosi. Di questa gara giocata al limite della vergogna ne riparleranno a mente fredda, anche per guardare al futuro.

L’intervista completa su: https://www.facebook.com/messages/t/giuseppe.spasiano.10

L’autore del tris personale, La Monica, dedica le tre reti: una alla famiglia, una alla nona defunta ed una alla sua fidanzata. Ma vuole ringraziare il mister ma soprattutto il ds Amodio che lo ha portato a Sorrento.

L’intervista completa su: https://www.facebook.com/messages/t/giuseppe.spasiano.10.

E domenica una trasferta in casa del Cerignola, un altro probante e difficile test per i rossoneri.

Le foto di Raffaele Iaccarino

CAMPIONATO SERIE D 2019/20 – GIRONE H – 24^ GIORNATA – 7^ RITORNO

SORRENTO – CASARANO 7-0

Goals: pt – 15’, 25’ e 30’ La Monica, 19’ e 5’st Figliolia, 39’ Vitale; 2’st Herrera.

Sorrento (4-3-3): Scarano; Pasqualino, Cacace, Fusco (42’st  Esposito), Masullo (42’st Diop); La Monica, De Rosa, Vitale; Gargiulo (9’st Alvino), Figliolia (15’st Bonanno), Herrera (26’st Cassata).

A disp: Semetzidis, D’Alterio, Vodopivec, Cuomo.  Allen: Vincenzo Maiuri.

CASARANO (3-5-2): Iuliano; Girasole, Mattera, Lojanidze; Tedone (26’st Cianci), Giacomarro, Buffa, Feola (9’st Rescio), Morleo (9’st Russo); Favetta (26’st Palmisano), Mincica.

A disp: Al Tumi, Daiello, Atteo, Capilli, Foggia.  Allen: Leonardo Bitetto.

Arbitro: Emanuele Bracaccini di Macerata.

Assistenti: Matteo Paggiola (Legnago) – Francesco Rinaldi (Policoro).

Note: giornata serena e mite, 20°; erba artificiale buona, spettatori circa 650 circa (80 circa da Casarano)

Angoli: 1-1.  Recupero: 3’pt e 3’st.

GiSpa

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Translate »