Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Daq Penisola Sorrentina e Costiera Amalfitana, parte l’Iter per la costruzione della società

Mercoledì 26 febbraio alle ore 17.00 presso il Centro Polifunzionale Mons. Andrea Gallo il Gal “Terra Protetta” ha organizzato il primo dei tre incontri per la costruzione della società che coinvolgerà gli attori delle filiere del Distretto Agroalimentare di Qualità Penisola Sorrentina ed Amalfitana.

Un altro importante passo in avanti, dopo il primo riconoscimento della Regione Campania, per dare slancio allo sviluppo del comparto agroalimentare mediante il raccordo tra soggetti pubblici e privati interessati. L’invito è rivolto in particolare agli Enti, alle associazioni ed agli imprenditori delle filiere, (vino, olio, limone, filiera lattiero-caseraria) i cui prodotti sono già riconosciuti a livello internazionale per la loro qualità.

«Continua la fase di ascolto da parte del Comitato Promotore in vista dell’avvio delle attività del Daq» dice il Presidente del Gal Giuseppe Guida. «Con il primo dei tre incontri entriamo nella fase cruciale della costituzione del Distretto, con l’obiettivo di mettere a punto la società e la strategia di raccordo tra soggetti pubblici e privati interessati che dovranno operare in maniera integrata nel sistema produttivo locale. Poi saremo pronti per la sfida del mercato».

«La presenza nelle filiere dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali lattiero caseari, tra i quali il fiordilatte, che sono riconosciuti per il loro gusto unico, inimitabile e per le proprietà benefiche per la salute, rappresenta un risultato molto importante che ci consentirà di dare un ulteriore sostegno alle aziende agricole del nostro territorio alle prese con gravi difficoltà» aggiunge il sindaco di Agerola Luca Mascolo, promotore dell’iniziativa nel territorio in Penisola Sorrentina ed Amalfitana. «Aiutare l’agricoltura significa non solo sostenere l’economia e l’occupazione, ma anche e soprattutto la cura del nostro territorio che si dimostra sempre più fragile e vulnerabile anche alla luce dei cambiamenti climatici».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Translate »