Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Castellammare di Stabia. Successo per la Giornata iniziale del tesseramento Anpi 2020

Castellammare di Stabia, 23 febbraio 2020. Successo per la giornata iniziale del tesseramento Anpi 2020- Si è svolta questa mattina nella Villa Comunale di Castellammare di Stabia presso la Cassa Armonica, la giornata iniziale del tesseramento all’ANPI per il 2020. Favorita da una bella giornata di sole, impreziosita dalle mascherine di Carnevale dei ragazzi, il gazebo dell’ANPI è stato preso d’assalto da numerosi cittadini desiderosi di tesserarsi. In poche ore è stato raggiunto lo stesso numero di tesserati dell’intero scorso anno. La Città di Castellammare, medaglia d’oro al merito civile per la Resistenza opposta alle truppe tedesche, ha serrato i ranghi intorno all’Associazione antifascista oggetto nelle scorse settimane di aggressioni verbali volgari e sopra le righe, al limite di vere e proprie farneticazioni. Nulla di più dei simili comportamenti provocatori razzisti e fascisti avvenute in tante parti d’Italia, la cui contemporaneità fa pensare ad un unico disegno negazionista. Le provocazioni non hanno sortito il loro effetto a Castellammare e oggi vi è stata la risposta della città, che ha portato di fatto la propria solidarietà all’ANPI. Un boomerang che ha avuto il solo risultato di aumentare i consensi per i custodi della memoria dei giorni terribili della Resistenza, che solo nei pochi giorni di settembre ’43 a Castellammare contò 32 eroici morti. Soddisfatti i responsabili stabiesi dell’ANPI, il presidente Giuseppe Di Massa e la vice presidente avvocato Assunta Cacciapuoti che hanno sottolineato che quest’anno ricorre il 75° anniversario della Liberazione e in vista, nel prossimo anno, del Centenario dell’assalto fascista al Palazzo Municipale del 1921. L’ANPI ha proposto tra i progetti di Castellammare Capitale Italiana della Cultura 2021 proprio questa ricorrenza tra le iniziative da evidenziare, con la proposta di invitare nella nostra Città tutte le altre località italiane che subirono lo stesso affronto, magari ristampando il libro di Antonio Barone “Piazza Spartaco” che raccontò quell’evento o una brochure da distribuire ai giovani, come memoria storica per non dimenticare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Translate »