Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Basta un gol di Djuric, la Salernitana batte il Livorno e torna a correre

Più informazioni su

TABELLINO SALERNITANA-LIVORNO 1-0

SALERNITANA (3-5-2): Micai; Aya, Billong, Jaroszynski; Kiyine, Capezzi (34’ st Karo), Dziczek, Maistro (18’ st Gondo), Lopez; Jallow, Djuric (19’ st Di Tacchio). A disp. Vannucchi, Migliorini, Giannetti. All. Ventura

LIVORNO (3-4-3): Zima; Boben, Silvestre, Bogdan; Delprato, Luci, Rocca, Agardius (30’ st Porcino); Morganella (1’ st Ferrari), Marras, Rizzo (13’ st Marsura). A disp. Ricci, Maire Sainte, Murilo, Trovato, Simovic, Awua, Seck. All. Breda

Arbitro: Antonio Di Martino di Teramo (Marchi/Palermo). IV uomo: Valerio Maranesi di Ciampino

NOTE. Marcatori: 6’ pt Djuric (S); Ammoniti: Dziczek, Maistro, Gondo (S), Marras, Rocca (L); Angoli: 1-2; Recupero: 1’ pt – 5′ st; Spettatori: 7003.

Basta il nono gol di Djuric a inizio partita alla Salernitana per battere il derelitto Livorno e tornare a correre dopo l’inciampo del Bentegodi. I granata giocano una partita con il freno a mano tirato, ma tanto basta per trovare i tre punti contro l’ultima in classifica. Decide ancora il bosniaco di testa su cross di Lopez, poi il cavalluccio cerca più volte il raddoppio ma non è mai lucido sotto porta. Con questa vittoria la Salernitana sale al quarto posto in attesa del Crotone, a -4 dal Frosinone secondo. Sabato prossimo c’è lo scontro diretto, si può ancora sognare.

LA CRONACA. Fa caldo e i ritmi sono inevitabilmente più bassi. Ma non per questo la Salernitana entra in campo deconcentrata, anzi: i granata si dimostrano abili a gestire la sfuriata (neppure tanto impetuosa) della squadra di Breda che sorprende nello schieramento e cerca nei primi cinque minuti col possesso palla di far male al cavalluccio. Micai però è ben protetto, la Salernitana non si scompone e al primo break a centrocampo va in porta. È solo il 6’ minuto quando Kiyine entra in partita, scambia con Maistro e allarga per Lopez: l’uruguayano crossa, Zima esce a vuoto, Djuric segna e mette subito la gara in discesa.

Forte del vantaggio la Salernitana si sistema con ancora più ordine e sicurezza sul prato dell’Arechi. Ventura ritorna al 3-5-2 ma sceglie Billong al posto di Migliorini. C’è il positivo esordio per Capezzi, dinamico, mentre Jallow alterna accelerazioni a scelte poco comprensibili: però quando la palla ce l’ha il gambiano, qualcosa succede sempre. Il migliore del primo tempo dei granata è però Lopez che serve l’assist per Djuric, ne cerca un altro per Jallow al 10’ e poi al 18’ cerca addirittura la gloria personale. L’occasione per il raddoppio però ce l’ha ancora Djuric al 33’, quando dopo un cross di Kiyine Zima sbaglia ancora e lascia il pallone a portata del bosniaco che però colpisce Silvestre sulla linea. Mani nei capelli per Ventura , anche quando Maistro cerca l’angolo alto a giro e lo manca di un soffio: una buona Salernitana esce tra gli applausi a fine primo tempo.

La ripresa inizia con lo spavento (Marras tira due volte in sei minuti), Ventura capisce che c’è qualcosa da cambiare e inserisce Di Tacchio e Gondo. La Salernitana riprende in mano la partita ma non riesce a trovare il colpo del 2-0: Kiyine tira tre volte ma prende lo specchio solo nella prima occasione, Capezzi invece si dimostra timido quando c’è da esser cattivi. Gondo il gol lo fa (29’) ma parte in fuorigioco sul cross di Capezzi servito da Kiyine che nel secondo tempo diventa protagonista. Nel finale Breda prova a tirare lo scherzone di Carnevale, ma al triplice fischio è sospiro di sollievo. Vittoria e anche gestione delle energie, tutto bene per Ventura a sei giorni dalla sfida con il Frosinone che può cambiare tutte le prospettive della Salernitana che può ancora credere nel secondo posto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Translate »