Quantcast

Prenotano vacanza a Roccaraso ma la casa è abitata: truffati ragazzi di Castellammare

Disavventura per alcuni ragazzi di Castellammare di Stabia e Santa Maria la Carità. Con l’intenzione di passare un bel weekend sulla neve, otto giovani hanno prenotato un appartamento a Roccaraso; dopo aver pagato 1500 euro con bonifico bancario, però, i proprietari della struttura sono spariti.

Subito i giovani si sono attivati per denunciare, ma hanno scoperto proprio dai Carabinieri che quell’abitazione era stata venduta la stessa giornata diverse volte e soprattutto era abitata regolarmente da alcuni proprietari, ignari della truffa.

“Ci siamo resi conto di essere stati truffati soltanto quando siamo arrivati a Roccaraso, è stata una situazione incredibile”, ha raccontato una delle giovani protagoniste ai colleghi de il Mattino.

“Avevamo trovato un annuncio sul sito “subito.it” con tanto di riferimenti telefonici, indirizzi, fotografie. A questo punto, abbiamo preso contatti direttamente con una certa Marianna Contetta Golino, una signora gentilissima e disponibile, che fino a due giorni prima della partenza si è fatta sentire, dandoci tutti i riferimenti per arrivare a destinazione. Poi, a poche ore dal nostro arrivo, è improvvisamente scomparsa. Il suo telefonino squillava a vuoto e non rispondeva più. Era troppo strano perché fino a due giorni prima, la signora Marianna si era dimostrata gentilissima. Aveva fornito tutte le indicazioni, tutte le dritte per trovare la casa. Poi, dal giorno prima è scomparsa. Una volta arrivati a Roccaraso, abbiamo provato a contattarla tante volte per chiedere spiegazioni, ma non rispondeva mai e ci siamo insospettiti”.

Commenti

Translate »