Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Positano. Cominciano le “Primarie” nell’Alba della Libertà. Sarà Carla Lauretano l’asso nella manica di De Lucia?

Più informazioni su

Positano, Costiera amalfitana. Eppur si muove! Mai nella storia della cittadina della Costa d’ Amalfi c’è stato tanto silenzio pubblico sulle imminenti elezioni.

VOTO A MAGGIO, FRA MENO DI TRE MESI SI DOVREBBERO PRESENTARE LE LISTE

Il voto è previsto a maggio , quindi le liste si devono presentare un mese prima per legge, ma per fare una lista che possa ambire ad amministrare ci vuole un gruppo e un programma elettorale che va formato non nelle ultime 24 ore. Nelle passate elezioni c’era aria di campagna elettorale già un anno prima e si incalzava negli ultimi sei mesi, manifesti a gogò per denunciare eventuali magagni o i disagi immancabili in ogni realtà.

SILENZIO DELLA POLITICA, SI PARLA SOLO DEL PARROCO

Ebbene l’unico manifesto fatto è stato per il parroco che, dopo che don Nello russo ha lasciato lasciando di fatto ad amministrare don Giulio Caldiero , Positano non ha. Dove non si ha potere decisorio, visto che la Chiesa è verticistica ed è tutto in mano al Vescovo a Cava de’ Tirreni, c’è battaglia, dove invece dovrebbe decidere il popolo con il voto il silenzio.

PERCHE’ QUESTO SILENZIO? UNA SITUAZIONE ANOMALA ( PER POSITANO )

Ma perchè questo silenzio? E’ presto detto , siamo di fronte ad una situazione anomala per un paese abituato all’alternanza, De Lucia governa da dieci anni ed ha un gruppo consolidato. Ha sperato nella legge che consentisse il terzo mandato ma le vicissitudini fra Lega e M5S ha bloccato anche l’iter della legge che lo avrebbe consentito. Una situazione anomale per Positano con un’amministrazione che è stata capace di bissare le elezioni senza spaccarsi, non è facile.

INCOGNITA SUCCESSORE, COMINCIANO LE PRIMARIE : FUSCO O GUIDA?

Ora rimane l’incognita sul successore.  Come ha detto Antonio Palumbo capogruppo di maggioranza, si comincerà a discutere su chi eleggere, ci saranno, insomma, una sorta di “Primarie” nell’Alba della Libertà a brevissimo.Francesco Fusco da vicesindaco, con una famiglia forte, che conta già due sindaci in passato, è legittimo che aspiri alla carica di primo cittadino. De Lucia ha invece sempre sostenuto che deve essere il gruppo a decidere, un gruppo che, come ha detto a Positanonews in una intervista video in redazione, va allargato agli storici dell’Alba della Libertà, quindi non saranno solo quelli dell’attuale maggioranza consiliare a decidere. Gli osservatori ritenevano che fosse Giuseppe Guida, assessore all’ambiente e al bilancio, il preferito da De Lucia. E addirittura si pensa a due liste, Fusco,   che avrebbe maggiore forza di famiglia e Guida, che cercava di ampliare la squadra da quella storica di De Lucia  avrebbe raccolto anche consensi da una parte della minoranza consiliare.

COSA FANNO LE OPPOSIZIONI? VESPOLI, MARRONE E GLI ALTRI.

E gli altri? Al momento solo no grazie. Luca Vespoli capogruppo di minoranza e candidato sindaco alle scorse elezioni ha manifestato la sua volontà a non candidarsi. Domenico Marrone, che è stato sindaco due volte, ha detto più volte e chiaramente no, tanto è vero che evitiamo di chiederglielo più, ma molti lo invocano ancora come possibile competitor più forte e accreditato nei confronti del gruppo de “L’Alba della Libertà”. Altri nomi sono apparsi. Rimane in piedi l’ipotesi di Romolo Ercolino, storico e professore oltre che architetto,  con Lorenzo Cinque , imprenditore alberghiero, poi Giuseppe Fusco, ex assicuratore ACI ora imprenditore marittimo. E’ stato fatto il nome di Daniele Esposito, al momento l’unico che con costanza ha fatto denunce e segnalazioni sull’ambiente con “Macchia Mediterranea”, spina nel fianco dell’amministrazione, ma egli stessi componente all’epoca del gruppo storico dell'”Alba della Libertà”, contribuirà anche lui a fare le primarie? Fra le donne potrebbero uscire fuori Manuela Cocorullo e Tanina Vanacore, molto attiva sui social. Ma dall’altra parte del cielo potrebbe uscire la sopresa a cui accenna qualche volta De Lucia

UN NOME A SORPRESA, CARLA LAURETANO. PRIMO SINDACO DONNA?

Ora il nome che circola è quello a sorpresa di una donna. L’avvocato Carlo Lauretano che oltre ad essere molto attiva a livello professionale non è digiuna di politica, è stata già vice sindaco a Praiano. Sarebbe il primo sindaco donna del paese. E’ questo l’asso nella manica di De Lucia per le primarie dell’Alba della Libertà?

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.