Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Piani urbanistici, anche in Penisola Sorrentina si corre per evitare commissariamenti

Si corre in Campania per cercare di evitare i commissariamenti. Stiamo parlando ovviamente della vicenda legata ai Piani urbanistici Comunali (Puc): 470 Comuni campani hanno circa cinque mesi di tempo per approvare i Puc. Sono soltanto un centinaio, fino ad ora, i Comuni in regola.

E’ stata difatti seguita una legge regionale approvata nel 2004 che sanciva come termine ultimo per i comuni di approvare i piani urbanistici entro il 31 dicembre 2019, ma soltanto il 13% lo ha fatto. Sono state inviate negli ultimi mesi diverse diffide ai comuni con l’invito a mettersi in regola, inutilmente.

Chi non riuscirà a mettersi in regola, vedrà l’arrivo di un commissario ad acta che dovrà provvedere al varo del piano urbanistico comunale. A nominare i commissari sarà la stessa Regione Campania, il compito spetta al presidente della giunta sentito l’assessore all’Urbanistica.

Il tutto era stato portato alla luce da Armando Cesaro, capogruppo di Forza Italia.

Oggi parla la consigliera regionale Maria Grazia Di Scala: “Porterò la vicenda del caos Puc opportunamente denunciata dal nostro capogruppo Armando Cesaro al tavolo tecnico regionale. Oltre a portare alla inopportuna nomina di un vero e proprio esercito di commissari ad acta in centinaia di Comuni, rischia di determinare la paralisi totale di un settore strategico per la nostra economia e persino allo scioglimento di centinaia di amministrazioni comunali inadempienti.

“Al di là delle tantissime ombre che si infittiscono sempre di più su certe scelte politiche a dir poco scellerate del governo regionale, è necessario ora scongiurare il rischio che questo pasticcio possa compromettere l’importante lavoro svolto fino ad ora da tantissimi tecnici sulla legge urbanistica e concentrarsi con la massima determinazione su una risposta che tuteli lo sviluppo sostenibile dei territori, le amministrazioni comunali, le nostre imprese del settore delle costruzioni e i cittadini”.

E intanto anche in Penisola Sorrentina si corre per cercare di evitare il commissariamento: i comuni di Meta e Piano di Sorrento, ad esempio, si sono già attivati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.