Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Chi è Luis Alberto Spinetta al quale Google dedica oggi il suo doodle?

Oggi Google dedica il suo doodle a Luis Alberto Spinetta in occasione dei 70 anni dalla sua nascita. Ma vediamo insieme chi è. Spinetta, nato a Buenos Aires, è stato uno dei più importanti musicisti rock argentini. La sua corporatura esile gli valse il soprannome di “El Flaco”, ovvero “il magro”. “Artaud”, uno dei suoi dischi più famosi, uscì in commercio con una copertina interamente verde e questo è il motivo per cui il doodle celebrativo è dello stesso colore. Luis Alberto Spinetta fu musicista, compositore, cantante e autore di poesie. Durante i suoi anni di carriera fece parte di molti gruppi rock fondandone anche alcuni e pubblicando più di 40 dischi con le sue band e da solista.

Luis Alberto Spinetta ha suonato diversi tipi di rock, dal progressive all’hard rock. Nel 1969, insieme alla sua prima band, gli Almendra, pubblicò il primo disco coniugando per la prima volta musica rock alla lingua spagnola. E’ per questo è tutt’ora considerato tra i fondatori del rock argentino. La sua natura di sperimentatore lo portò a incidere un disco in inglese a fine anni Settanta destinato al mercato statunitense, ma l’esperimento non andò particolarmente bene. Negli anni Ottanta ritornò al suo spagnolo fondendo influenze funk e jazz. Nell’ultima fase della sua carriera formò gli Spinetta y Los Socios del Deserto, con cui pubblicò tre dischi. Contemporaneamente intensificò l’attività da solista. Nel dicembre 2009 aveva festeggiato i suoi 40 anni di carriera con un recital di cinque ore e mezzo, a Buenos Aires, nel corso del quale aveva riunito tutte le band di cui aveva fatto parte nella sua vita. Il 23 dicembre 2011, attraverso l’account Twitter di suo figlio Dante, aveva dato notizia della sua lotta contro un cancro ai polmoni. Morì l’8 febbraio 2012.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.