Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Hai dentro la tua cura. Niccolò Fabi

Roma – Dopo tre anni di – blocco creativo – Niccolò Fabi torna a suonare e lo farà domenica 19, e lunedì 20 gennaio 2020 presentando il suo ultimo disco “Tradizione e Tradimento” al Parco della Musica. Dopo “Una somma delle piccole cose” (2016) il cantautore romano aveva salutato il suo pubblico, e per tre anni si era dedicato a altro, soprattutto ai viaggi: l’Africa la sua meta preferita. Ma in questi anni ha continuato a combattere con le sue incertezze e i suoi dubbi, soprattutto quelli legati al suo futuro come musicista, che gli hanno fatto spesso accarezzare anche l’idea di mollare definitivamente con la musica. Alla fine, come rivela a Mattia Marzi (Il Messaggero 16/01/2020), Niccolò Fabi ha deciso di affrontarlo il blocco creativo parlandone e scrivendone. In fondo, racconta ancora Fabi a Marzi, tutte le sue canzoni parlano delle difficoltà che ha incontrato nella vita, “Capelli” ne è uno dei primi esempi. La sua capigliatura, anni addietro, era stata spesso  motivo di presa in giro da parte degli altri, parlandone in una canzone si è liberato da questa ossessione, “Non voglio più chiedere scusa/Se sulla testa porto questa specie di medusa/O foresta (…). “Hai dentro la tua malattia/Hai dentro la tua cura/Hai pioggia dentro il sole/Hai ruggine e capriole (…), questi altri versi di Fabi tratti da “Dentro” (2014) che meglio di tante parole spiegano il percorso di riflessione interiore che ognuno di noi deve affrontare prima di venire a capo di un momento difficile, e i momenti difficili si superano anche con chi ti è davvero amico nel caso di Fabio la compositrice Costanza Francavilla, Pier Cortese e Roberto Angelini, che hanno sposato questo nuovo progetto e lo seguiranno anche nei teatri. Siamo felicissimi di sapere che Fabi non abbia mollato, attendiamo curiosi e fiduciosi di ascoltare i suoi nuovi brani: Raro è trovare una cosa speciale/nelle vetrine di una strada centrale/Per ogni cosa c’è un posto/ma quello della meraviglia/ è solo un po’ più nascosto/Il tesoro è alla fine dell’arcobaleno, ancora Fabi, da “Il negozio di antiquariato”. Sì, sarebbe stato un delitto perdere la poesia di questo grande cantautore italiano.
di Luigi De Rosa
“Tradizione e tradimento”, Parco della Musica, via De Coubertin, domenica e lunedì ore 21:00.
(Nella foto Niccolò Fabi, Concerto del 5 luglio 2015 al Chiostro di San Francesco a #Sorrento nell’ambito della rassegna “Notti d’amore e d’amicizia”).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.