Quantcast

Castellammare di Stabia. 200 infermieri sporgono causa perché costretti a fare i barellieri

Per anni, all’interno degli Ospedali dell’Asl Na 3 Sud, gli infermieri sono stati costretti a svolgere compiti non loro a causa della mancanza degli operatori socio sanitari, costringendoli anche ad accompagnare i pazienti a fare le analisi e occuparsi della loro igiene personale. La situazione, già denunciata da tempo, potrebbe presto tramutarsi in una vertenza collettiva, tant’è che sono già duecento gli infermieri che hanno aderito. Ed altri potrebbero velocemente aggiungersi.

La maggior parte lavora nell’Ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, ma anche infermieri dei presidi di Gragnano, Vico Equense e Sorrento hanno deciso di aderire. Il personale infermieristico è stato chiamato a raccolta dalla Fials, sottolineando come il demansionamento degli infermieri vada avanti nel silenzio generale da anni.

Nemmeno le procedure completate negli ultimi periodi per l’assunzione di 73 nuovi operatori socio sanitari sono bastate per rasserenare il clima, nonostante questi rinforzi permetteranno a molti reparti in carenza di personale di prendere una boccata d’aria. Ciò è giustificato dal fatto che, stando a quanto denunciato dai sindacati nei giorni scorsi, non bastano a coprire l’effettivo fabbisogno.

 

Commenti

Translate »