Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Addio a Salvatore Carbone ex giocatore del Sorrento e del Napoli

Più informazioni su

Addio a Salvatore Carbone ex giocatore del Sorrento e del Napoli . Il ricordo di Gaetano Mastellone
Mio caro Salvatore
mi hanno appena informato che il buon DIO ha deciso di portarti in cielo 🙏🏻 Aveva bisogno di un forte terzino ⚽️ Grande Amico mio, ti abbraccio e pregherò per Te. Mi ricordo sempre delle tue e nostre partite nel grande Sorrento Calcio di Andrea Torino e di mister Gennaro Rambone. Tu venivi dal Napoli Primavera 💙 e ci davi classe e tanta esperienza. Eri una colonna, forte forte. RIP caro Salvatore – Sono triste assai! Tvb. 🙏🏻🙏🏻🙏🏻
Il ricordo di Antonino Siniscalchi de Il Mattino
CINQUE RIGHI O CINQUE RIGHE
[Sarò breve]
RASSEGNA STAMPA
SORRENTO. CORDOGLIO PER LA SCOMPARSA DI SALVATORE CARBONE, STORICO CALCIATORE ROSSONERO. DOMANI MATTINA NELLA CHIESA DI NOSTRA SIGNORA DI LOURDES I FUNERALI
Una malattia inesorabile lo aveva minato nel fisico, ma lo spirito e l’ironia dello scugnizzo napoletano erano rimasti intatti. Scomparso oggi Salvatore Carbone, classe 1946, mitico terzino destro del Sorrento che approdò in serie D nel 1967-68, con 27 presenze e una rete. Cresciuto nel vivaio del Napoli, era arrivato a Sorrento insieme a tanti giovanissimi della squadra azzurra. Il loro mentore fu Andrea Torino, coordinatore del settore giovanile del Napoli prima di seguire Gioacchino e Achille Lauro nella storica avventura rossonera conclusa con l’approdo in serie B nel 1970-71.
Lunghe chiacchierate sul filo dei ricordi. Pane, Carbone, Fiorile… come Sarti, Burgnich, Facchetti… I calciofili della mia generazione usavano sfidare il filo della memoria ricordando le formazioni delle squadre di calcio come un refrain. Salvatore Carbone nell’anno del campionato di Promozione fu uno dei protagonisti più brillanti. Quanta nostalgia per la formazione tipo del salto in serie D: Pane, Carbone, Fiorile, De Vita, Amicucci, Scamardella, Mian, Biasini, Forzelin, Di Spigno, Paone. Con loro i sorrentini Gaetano Mastellone, Salvatore Acampora, Lello Centro, Antonio Schisano, con l’attaccante Ascatigno a completare una rosa di categoria superiore, guidata da Gennaro Rambone.
Sul filo dei ricordi, Salvatore Carbone da allora diventò sorrentino per sempre. Lasciate le scarpe al chiodo, dopo le parentesi alla Puteolana e all’Alatri, si dedicò alla macelleria di famiglia a Napoli, poi al ruolo di autista di noleggio. L’ultimo saluto domani mattina alle ore 10 nella chiesa di Nostra Signora di Lourdes. Ciao Salvatore, mi rimane il rimpianto di non averti dato il piacere di pubblicare il secondo libro sulla storia del Sorrento. Torna presto la sera, li trovi anche Rambone. Le tue gesta da protagonista in maglia rossonera sono ricordate nel volune “Il Calcio a Sorrento, settant’anni di storia”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.