Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Sorrento. La proposta di Rosario Lotito del M5S contro l’emergenza abitativa: “Meno tasse per chi affitta alle famiglie del posto”

Sorrento. Uno dei grandi problemi della città del Tasso riguarda l’emergenza abitativa, con poche case date in affitto e per quelle poche i canoni richiesti sono molto elevati. I cittadini sono esasperati da questa situazione e spesso decidono di traslocare in altri paesi della penisola sorrentina, anche se a malincuore. In casi estremi sono costretti a cercare un’abitazione anche al di fuori della penisola. Sull’argomento è intervenuto Rosario Lotito del Movimento 5 Stelle con delle proposte molto interessanti. Ecco quanto scrive Lotito nella sua nota.

«Sorrento sta vivendo una grave emergenza abitativa, è impossibile riuscire a trovare un appartamento in affitto e quei pochi rimasti si locano a cifre esorbitanti. L’art. 832 e ss. del codice civile sancisce che: “il proprietario ha diritto di godere e disporre delle cose in modo pieno ed esclusivo, entro i limiti e con l’osservanza degli obblighi stabiliti dall’ordinamento giuridico”. Ma la casa è anche un diritto del cittadino come previsto dall’art. 47 della Costituzione Italiana, dall’art.25 della dichiarazione ONU per i diritti umani e dalla Corte Costituzionale la quale, con sentenza n. 119 del 24 marzo 1999 ha stabilito che: “Il diritto a una abitazione dignitosa rientra, innegabilmente, fra i diritti fondamentali della persona”. A Sorrento, come giusto che sia, il diritto dei proprietari è rispettato, ma quello degli inquilini è altrettanto tutelato? A quanto pare no!!!! Tante, troppe le strutture extralberghiere che hanno sottratto immobili da destinare alla locazione e molti contratti in scadenza non verranno rinnovati appunto per trasformare quegli immobili in case vacanza, B&B o in qualsiasi altra struttura ricettiva. Un buon amministratore ha a cuore le sorti dei suoi cittadini ed in particolare di quelli che sono in difficoltà. Stare dalla parte dei più deboli è sempre stato e sarà per noi una priorità. Di seguito alcune nostre proposte per arginare un così grave problema:

– Aumentare al massimo consentito le tasse Comunali su tutte le strutture extralberghiere;
– Contingentarne l’apertura;
– Mettere in campo controlli a tappeto per scovare tutte quelle strutture che abusivamente esercitano una tale attività;
– Controllare se tutte le regole previste dalla legge sono applicate e se la normativa per l’abbattimento delle barriere architettoniche viene rispettata;

– Concedere sgravi fiscali sul pagamento dell’IMU ai proprietari che decidono di fittare il loro immobile a famiglie sorrentine;
– Ridurre al minimo la parte della TASI spettante al proprietario che concede in fitto un immobile;
– Prevedere contributi integrativi destinati ai proprietari di casa in caso di morosità dell’inquilino fissando una serie di modalità e i requisiti per beneficiarne.

Queste alcune nostre proposte per cercare di arginare un tale gravoso fenomeno che sta creando notevoli disagi ai tanti che, per cercare casa, sono costretti ad abbandonare la loro città.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.