Quantcast

Napoli,Ghoulam ora o mai piu’ foto

’ il tempo ch’è volato via che ha tolto il sorriso, però la fede non è mai venuta meno ed ora ha ripreso forza: sono bastati un paio di allenamenti per spargere un cauto ottimismo, per pensare che sia sempre il caso di credere che un giorno Faouzi Ghoulam possa tornare quello straordinario esemplare di ventitré mesi fa. Si fece male il primo novembre del 2017, in una notte prima esaltante e poi deprimente: da quel momento, Ghoulam ha smesso di essere se stesso, è finito tre volte in sala operatoria, ha perso lo smalto e anche la felicità. Ma vuole riprovarci lui e ci sta pensando anche Gattuso, che del laterale mancino rimase incantato.

RIPROVIAMOCI. Ghoulam sa che la sua stagione può svoltare adesso o mai più, che può riprendersi il calcio perduto se non solo il fisico ma anche la sorte gli darà una mano: ora sta bene, avverte buone sensazioni, ma non basta. Deve ritrovare la corsa sciolta e possente ma anche una interpretazione tecnico-tattica che in questa fase iniziale della stagione ha smarrito: il Napoli lo aspetta e lui ci crede. Si daranno un periodo, breve o lungo si vedrà, e intanto Giuntoli comunque darà un’occhiata in giro: sperando che non serva, perché Ghoulam sarebbe il rinforzo che lui e Gattuso si regalerebbero da subito, evitando anche il mercato.
IO CI CREDO. Mica semplice «litigare» con la fortuna, che gli ha negato spesso le spalle: però Ghoulam ci sta provando, ha rinunciato alla Nazionale (che in luglio ha vinto la coppa d’Africa), ha capito di essere finito ai margini, si è fermato ancora un mese fa ma adesso si allena in gruppo e ripensa a quello che ha detto in Patria, confessando le proprie ambizioni: «Io voglio tornare ad essere quello che ero, anche perché mi piacerebbe poter rivedere anche la Nazionale». E se il 2020 sarà il suo anno, si capirà in fretta.

fonte:corrieredellosport

Commenti

Translate »