Le rubriche di Positano News - CulturaNews di Maurizio Vitiello

Libri. Successo di “PEZZI DI RICAMBIO” di Giovanni Canestrelli alla Libreria Raffaello, al Vomero.

Più informazioni su

    Articolo di Maurizio Vitiello – Successo del libro “PEZZI DI RICAMBIO” di Giovanni Canestrelli alla Libreria Raffaello, al Vomero – Napoli.

    “Ascolta me, il ‘diavolo’ te lo faccio portare qui, a casa tua. Te lo troverai davanti come ora hai me, e potrai farne tutto ciò che vuoi. Credo tu sappia bene cosa fare con una donna…”.

    Giovanni Canestrelli ha inserito il ‘diavolo’ sulle pagine del suo ultimo romanzo noir “Pezzi di Ricambio” (edito per Apeiron Edizioni), che è stato presentato, con la partecipazione della critica d’arte Giovanna Cassese e della giornalista Anna Copertino, il 12 dicembre 2019, alla Libreria Raffaello di Napoli, alla via Michele Kerbaker, in pieno centro al Vomero.
    Canestrelli ha puntato sguardo e pensiero per centrare, con una scorrevole scrittura, su un argomento dal forte impatto emotivo: la tratta e lo sfruttamento dei bambini, usati, appunto, come “Pezzi di Ricambio” per fini sessuali e per il mercato fortemente illegale dei trapianti di organi.
    Lo scrittore analizza, sostanzia e denuncia, con vari spunti di riflessione etici, teologici e religiosi (“Magari qualcuno degli arrestati proverà il desiderio di confessarsi”).
    Voglie egoistiche sfruttano la povertà di chi è disperato.
    Un’ultima considerazione va all’assegnazione dei ruoli, con l’evidente propensione di Canestrelli nel declinare “al femminile” i suoi personaggi maggiori.
    Insomma, si tratta di un’indagine difficile e piena di insidie contro uomini spietati, disposti a tutto pur di alimentare loschi traffici e mettere le mani su guadagni incalcolabili.
    Elena Parri, ormai membro dell’AMAC (Organizzazione Mondiale Anti Crimine) – il cui unico scopo è la lotta al male in ogni sua forma e in qualsiasi posto si manifesti – questa volta è chiamata a contrastare la tratta dei minori e il commercio di organi, due piaghe che seminano lacrime e sangue in giro per il mondo.
    Elena, sotto falsa identità, entrerà in contatto con la banda che gestisce il traffico internazionale di bambini e cercherà, mettendo a rischio la vita, di sgominare l’intera organizzazione criminale.
    “Fegato” e coraggio per un’azione estremamente positiva.
    Da leggere.

    Maurizio Vitiello

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »