Quantcast

Danni enormi per le mareggiate anche nel Cilento. Palinuro come in Costa d’Amalfi e Sorrento: crolla il molo dei Francesi

Il maltempo dei giorni passati ha piegato in due la Costa d’Amalfi e Sorrento tra mareggiate, frane e smottamenti. In concomitanza a ciò, anche la Costa cilentana ha vissuto attimi di terrore soprattutto per le mareggiate, ad esempio sulle magnifiche spiagge di Palinuro.

Segnalati i danni delle violente mareggiate che hanno distrutto il caratteristico molo sulla spiaggia frequentata dai turisti dell’ex Club Mediterranee. Una porzione del molo è stata trasportata via dal mare. Le mareggiate hanno spaccato il cemento, distruggendone la parte terminale. Un brutto scenario per la struttura simbolo di un turismo dei bei tempi. Che il molo dei Francesi fosse in pericolo si sapeva. Erano anni che si chiedevano interventi di messa in sicurezza. La struttura già due anni fa fu interdetta alla navigazione, l’ancoraggio, la pesca e ogni altra attività in superficie e subacquea. Un provvedimento preso della guardia costiera dopo i sopralluoghi che evidenziarono il cedimento della testata in calcestruzzo.

Il vecchio pontile, nonostante le opere di riqualificazione effettuate alcuni anni fa, con l’azione del mare ha subito continui danni, cui non sono seguiti interventi di manutenzione. Le violente mareggiate dei giorni scorsi hanno peggiorato la situazione.

La spiaggia dei Francesi è una meta molto apprezzata dagli amanti della natura e del trekking, visti i sentieri avventurosi da percorrere prima di giungere in prossimità del mare. È possibile ritornare per lo stesso sentiero dell’andata oppure, per chi preferisce la via più comoda, approfittare delle frequenti barche in collegamento con il porto di Scario che vengono messe a disposizione per il trasporto turisti.

 

Commenti

Translate »