Amalfi, alla pasticceria Pansa la migliore sfogliatella Santa Rosa

Alla storica pasticceria Pansa di Amalfi abbiamo assaggiato forse la migliore sfogliatella Santa Rosa. Il dolce in questione, uno dei dolci tipici della tradizione partenopea, è preparato con estrema maestria e professionalità.

La sfogliatella Santa Rosa presenta la classica forma a conchiglia, fragrante in bocca e con un morbido e delizioso ripieno, guarnito con crema pasticciera e amarene candite. Un dolce magico che risale al 1600, quando nel Monastero di Santa Rosa da Lima a Conca dei Marini, in Costiera Amalfitana, con della semola cotta nel latte, avanzata dal pranzo, la monaca cuoca decise di preparare un impasto, aggiungendovi del liquore di limone, frutta secca e zucchero; a parte arricchì l’impasto del pane con del vino bianco e dello strutto, lo lavorò a lungo e creò una sacca a mo’ di cappuccio di monaca, in cui inserì il primo composto. Sigillò il tutto o lo mise a cuocere nel forno a legna. Il nome di Santa Rosa proviene Santa a cui è intitolato il monastero dove fu preparata per la prima volta.

La pasticceria Pansa, ricordiamo, è stata fondata nel 1830 da Andrea Pansa, e ancora oggi mantiene immutato il fascino trasmesso dall’arredamento ottocentesco che profuma tuttora dell’essenze dei Padri, tra quegli specchi dorati che riflettono ancora le immagini di personaggi famosi come Ibsen, Wagner, Longfellow e Quasimodo, al di sotto delle crociere allungate retaggio delle glorie passate.

Commenti

Translate »