Agropoli. Rapina al centro in pieno giorno

Rapina a pochi passi dal centro cittadino di Agropoli. L’episodio è avvenuto intorno alle 12 di ieri in via Gentile, nei pressi dell’Ufficio postale centrale. L’episodio ha visto protagonista un uomo di novant’anni che, al momento della rapina, era da solo in casa. Secondo una prima ricostruzione, i malviventi, pare fossero in due, hanno dapprima bussato alla porta ripetutamente. Poi, quando l’anziano, sulla sedia a rotelle, è andato ad aprire, si sono precipitati all’interno dell’abitazione. Come prima cosa, hanno imbavagliato l’uomo con un fazzoletto, con il quale gli hanno coperto bocca e occhi. L’obiettivo era quello di non farlo urlare e non farsi riconoscere. Pare, in ogni caso, avessero il volto coperto. Quindi lo hanno immobilizzato alla sedia a rotelle, utilizzando alcune fascette da elettricista. Dopodiché si sono dati alla ricerca dei soldi. Hanno subito trovato la pensione che l’uomo era andato a prendere proprio ieri mattina, poi hanno rovistato ovunque, mettendo la casa sottosopra. E sono riusciti a rinvenire altri 4mila euro circa. A quel punto si sono dati alla fuga. Ad accorgersi che qualcosa non andava, sono stati due ragazzi che passavano di lì per caso ed hanno notato che il cancelletto dell’abitazione era aperto. Quindi, udendo dei rumori, si sono mossi per andare a vedere da dove questi provenissero. Ed hanno trovato l’anziano imbavagliato e legato. Uno di loro è andato di corsa presso il Comando di Polizia municipale, per dare l’allarme. Giunti sul posto, gli agenti hanno provveduto a liberare l’uomo e a chiamare il 118 ed i carabinieri della locale Compagnia. L’uomo era agitatissimo: considerata l’età avanzata, la preoccupazione era quella che potesse sentirsi male. Con il trascorrere dei minuti, vedendo le forze dell’ordine, si è calmato, raccontando quanto gli era accaduto. È stato condotto presso il locale pronto soccorso per accertamenti. I malviventi avevano studiato tutto nei minimi particolari: sono entrati in azione nel momento in cui la badante si è allontanata, lasciando da solo l’anziano. Probabile che lo pedinassero dal mattino, visto che era stato qualche ora prima alle Poste per ritirare la pensione. Dopo aver espletato le procedure di rito e compiuto i rilievi del caso, i militari, diretti dal capitano Fabiola Garello sono sulle tracce dei malviventi. Allo studio c’è anche la presenza di eventuali telecamere nei dintorni dell’abitazione in cui è avvenuto il colpo, per cercare di dare un volto agli autori della rapina.
Andrea Passa

Commenti

Translate »