Vico Equense, emergenza Faito: lettera del PD a sindaco e Prefetto

Vico Equense. Continua l’emergenza al Monte Faito. Il maltempo delle scorse settimane non ha fatto altro che acuire un problema che ormai è da tanto tempo ben noto. Solo una decina di giorni fa, nei pressi del centro sportivo, un albero a causa del forte vento si abbatté contro un’auto in transito a bordo della quale vi era una donna con due bimbe. Fortunatamente queste rimasero illese, ma è stato un vero miracolo.

Alcune settimane fa si era tenuto un incontro che ha visto protagonisti rappresentanti regionali, di Città Metropolitana, SMA Campania e comune di Vico Equense. “Il Parco ha il compito di salvaguardare e proteggere la vegetazione che insiste nel territorio di nostra competenza – aveva spiegato il presidente del Parco Regionale di Monti Lattari Tristano Dello Joio – per questo motivo dopo aver ricevuto i progetti esecutivi da parte di SMA Campania daremo il nostro parere. Solo dopo un’attenta analisi decideremo come e dove intervenire. Esiste una priorità che va certamente tutelata e riguarda l’incolumità delle persone, per questo si darà precedenza alla questione relativa agli alberi carbonizzati e in alcuni casi pericolanti che si trovano sul versante vicano del Monte Faito”.

Ora si è mosso anche il PD di Vico Equense. E’ stata, infatti, inviata una richiesta di intervento della Protezione Civile regionale, nei confronti del sindaco Buonocore e del Prefetto di Napoli. “Nelle scorse settimane le condizioni del tempo hanno provocato situazioni di particolare disagio e pericolo per la popolazione residente al Faito – si legge – situazione che si sta prolungando ormai da diverse settimane, gli interventi fin’ora sono stati insufficienti. Nei prossimi giorni le condizioni meteorologiche dovrebbero persino peggiorare. Chiediamo di attivarsi con urgenza. E’ necessaria una struttura operativa dotata di mezzi e di risorse sufficienti ad affrontare una situazione di emergenza tale”.

Commenti

Translate »