Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Da Rosario Lotito (M5),dissenso e sdegno per Salvini e la Lega a Sorrento.

Ancora una testimonianza di un politico locale circa la venuta di Salvini a Sorrento e la candidatura dell’attuale Sindaco tra le fila della Lega, in prossimità delle prossime tornate elettorali.

La venuta di Salvini a Sorrento sta scatenando una serie di reazioni in tutti noi che facciamo della democrazia un baluardo inespugnabile, un baluardo che per conquistarlo e difenderlo
tanti giovani hanno pagato con la vita per dare a noi oggi la possibilità di manifestare liberamente un dissenso contro un uomo che reclama orribilmente pieni poteri. Ma quanti cittadini indignati in piazza e sui social poi voteranno Lega o chi, sotto mentite spoglie, la rappresenta? Tutti abbiamo davanti agli occhi la Sorrento di oggi, frutto di un mal governo che dura da oltre 10 anni e quanti social-indignati ancora voteranno le stesse persone che, con continui cambi di casacca, hanno portato Sorrento sull’orlo del baratro, privatizzando e vendendo beni pubblici, consentendo agli amici degli amici qualsiasi cosa, che non hanno mosso un dito per rendere la circumvesuviana funzionale, che non hanno mosso un dito quando si è chiuso il centro di salute mentale e potrei continuare ancora per molto. Condivido lo sdegno e condivido manifestarlo, questa è la Libertà, ma teniamo bene a mente anche chi si candiderà a rappresentare la Penisola Sorrentina alla regione e alla guida di Sorrento, falsi risolutori di tutti quei mali e disservizi di cui loro stessi sono artefici, e portiamo questa nostra rivoluzione culturale nella cabina elettorale insieme all’amore per il nostro territorio e mandiamoli a bere mojito il più lontano possibile da Sorrento”.
– 18 novembre 2019

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.