Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Le Rubriche di Positano News - Viabilità

Positano, l’amministrazione difende ordinanza del Prefetto: “No a grandi bus”

L’amministrazione di Positano schierata totalmente in favore della famosa ordinanza del Prefetto di Salerno. Il messaggio lanciato dal gruppo “L’alba della libertà” è ben chiaro: no ai grandi bus in Costiera Amalfitana.

Questo il comunicato:

“E’ di pochi giorni fa la notizia che un gruppo di albergatori ed operatori turistici del comune di Maiori, ha promosso un ricorso volto a smontare l’ordinanza ANAS e le ordinanze dei vari comuni, fra cui Positano, che impongono le limitazioni al traffico sulla SS163 per la prossima estate: questa ordinanza è stata il frutto di molti incontri, tenuti alla presenza del Prefetto di Salerno, che ha ascoltato a lungo le motivazioni non solo degli Amministratori locali ma anche delle Associazioni (che fra l’altro hanno presentato al Prefetto una raccolta con circa 10 mila firme di tutti i cittadini della costiera) e degli Operatori presenti sul territorio.

Si è arrivati così a produrre un documento che limita la circolazione dei grandi bus turistici, consentendo così di liberare la costiera dalla morsa del traffico ormai insostenibile. Per queste ragioni, riteniamo opportuno portare avanti una ferrea opposizione al ricorso presentato, per evitare che sia vanificato tutto il lavoro svolto fin d’ora e soprattutto per non andare incontro ad un’altra estate di traffico ed emergenze, con grande sofferenza per i cittadini della costiera ma anche per gli ospiti delle nostre strutture.

Vi invito pertanto, a partecipare all’ incontro previsto per domani 14 novembre alle ore 15.00, presso l’hotel San Pietro. Al fine di velocizzare le pratiche della firma del ricorso, Vi chiedo di far partecipare i vostri Amministratori Delegati, muniti di partita iva e/o codice fiscale”.

Già ad ottobre scorso, il sindaco Michele de Lucia si era così espresso circa le (poche) voci che andavano contro l’ordinanza: “E’ da irresponsabili minare l’accordo frutto dell’ordinanza del Prefetto. Il risultato di tale accordo è assolutamente importantissimo e coinvolge la Regione Campania, per quanto riguarda il discorso dei grandi autobus”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Peppe Ferraioli

    x Beta
    Perdonami, pur comprendendo le loro preoccupazioni per gli interessi che vi sono in ballo, mi è difficile immaginare che il senso unico dei bus da Sorrento a Vietri, causerà un aumento del traffico sulla statale.

    Peppe Ferraioli

    1. Scritto da Beta

      Può anche essere, certo è che i bus che viaggiano sempre via autostrada, e che non potranno più effettuare il percorso da Vietri a Positano, dirotteranno sicuramente sull’uscita Castellammare pur di non rinunciare al tour…
      Provare per credere!

  2. Scritto da Peppe concord

    Troppi galli nel pollaio….troppi bus sulla SS163…..troppi interessi…..e il troppo STORPIA !!!
    Solo che i deturpamenti sono solo per i residenti e i “Graditi Ospiti”. Cmq bisogna essere ottimisti sperando che le soluzioni non si trovino quando poi potrebbero non servire più.

  3. Scritto da Beta

    Il ricorso all’Ordinanza traffico è un atto assurdo, tenuto conto che chi lo ha intrapreso, avrebbe potuto confrontarsi e/od opporsi preventivamente, nel corso degli incontri organizzati tra amministratori ed operatori locali, tenuti nei mesi precedenti.
    C’è da dire però che l’Ordinanza è illogica, nel senso che si sarebbe dovuto interdire il traffico dei grandi bus in entrambi i sensi di marcia su tutta la statale, visto che la tipologia della strada, non è idonea a questo tipo di mezzi.
    Per i bus di lunghezza inferiore, occorreva prevedere invece il divieto di circolazione, in tutti i casi di assenza di prenotazione in struttura alberghiera o in area parcheggio idonea.
    Infatti è inammissibile consentire il semplice passaggio di qualunque tipo di bus, quando non sia prevista per i turisti alcuna visita temporanea, con sosta del bus nel parcheggio di almeno uno dei paesi costieri!
    L’Ordinanza invece così com’è, non solo è discriminatoria ma anche farraginosa e molto probabilmente darà luogo a disagi e traffico aggiuntivo, tenuto conto anche che non si dispone di sufficiente personale di controllo per poterla gestire…

    1. Scritto da Peppe Ferraioli

      Caro Beta quello che dici è giustissimo e lo condivido, infatti penso che le cose possono essere sempre migliorate.
      Se nei vari incontri che si sono avuti a Positano Praiano Amalfi ed a Salerno in Prefettura, fosse emerso quello che tu suggerisci magari si potevano anche attuarli.
      Ora però, a mio parere, bisogna iniziare con un provvedimento che aiuti a decongestionare il traffico, poi successivamente si vedrà di modificarlo negli aspetti meno funzionali.
      Attaccare ora quella ordinanza è di cattivo gusto, sopratutto dopo i numerosi incontri che si sono avuti ed il lavoro fatto fino ad ora, nonchè nel rispetto delle 10 mila persone che hanno firmato la petizione.
      Saluti Peppe Ferraioli

      1. Scritto da Beta

        Come diceva Oscar Wilde: “Il malcontento è il primo passo verso il progresso”, quindi tentar non nuoce, tuttavia è probabile che l’Ordinanza così com’è, non riuscirà affatto a decongestionare la circolazione.
        Alcuni imprenditori maioresi infatti, sostengono che il senso unico dei bus da Sorrento a Vietri, causerà solo un aumento del traffico sulla statale.
        In tal caso si rimanderebbe ulteriormente la soluzione di un’altro anno e nel frattempo la costiera amalfitana perderà tanti altri “buoni” turisti…
        Con internet le notizie viaggiano molto più velocemente, mica con i tempi biblici della mobilità della statale amalfitana!