Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Maltempo: le pazzesche immagini del porto di Amalfi dopo la mareggiata

Sono davvero sconvolgenti le immagini del porto di Amalfi dopo la mareggiata che nella giornata di ieri ha colpito parte della Costiera Amalfitana.

Come avevamo riportato ieri, la strada nei pressi del porto è stata ostaggio delle onde, giungendo fino al garage della Sita: fortunatamente c’erano pochi veicoli e per ora non si registrano feriti. La situazione maltempo aveva spinto il sindaco Daniele Milano a ordinare per la giornata di oggi la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado e posto il divieto di accesso e sosta alla strada per il Porto. Le Aquile Costa d’Amalfi sconsigliano ai curiosi di avvicinarsi alla riva, data la violenza del fenomeno.

porto amalfi

Non solo ad Amalfi. Le scuole sono state chiuse in gran parte dei Comuni della Divina e della Penisola Sorrentina: da Amalfi a Cetara, da Vico Equense a Sorrento. Tante le scuole della provincia di Salerno che chiuse, così come la maggior parte di quelle dei Comuni vesuviani. Anche nel capoluogo di Regione, Napoli, stesso provvedimento.

Per fortuna non parliamo di danni gravissimi, ma comunque consistenti. Le foto di Alberto Alfieri parlano da sole.

C’è chi ha commentato: “Di certo non mancano le energie, agli amalfitani, per ricondizionare il tutto ed eventualmente migliorare il modo di contrastare questi eventi meteorologici che ormai, sempre più spesso si presentano in costiera… Dai, rimboccatevi le maniche e ripristinate tutto che tra poco tornerà l’estate”.

Il sindaco Daniele Milano si è così espresso: “I danni della mareggiata sono ingenti ed ora siamo a lavoro per restituire la normalità nel più breve tempo possibile. Ci rialzeremo anche questa volta, forza Amalfi!”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Antonino Maresca

    DA POSITANONEWS,
    “La mareggiata di solito si scatena di notte, non so perché – scrive il fotografo Gianluca Tesauro – , ma così è stato nelle due manifestazioni più incredibili da quando sono qui. E’ perciò difficile avere foto o video che ne immortalino a pieno la potenza, i danni il giorno dopo lasciano solo percepire ciò che è stato. E’ come se il mare scateni il mostro solo protetto dalle tenebre, in segreto, la sua potenza vivibile solo nell’attimo, sul posto. E purtroppo questa volta io l’ho perso.”

    COINCIDENZE, LE FORZE DELLA NATURA SCATENANO ENERGIA PER CAUSE NATURALI.-
    GRADIENTI BARICI E TERMICI IN GIOCO FANNO SI CHE SI CREI UN PICCOLO URAGANO.- NON ESISTE ORARIO NOTTURNO E DIURNO.-
    SICURAMENTE INFLUISCE CHE AL TRAMONTO IL GRADIENTE TERMICO AL SUOLO HA UNA BRUSCA VARIAZIONE, CIO’ FA SI CHE QUESTI FENOMENI CON VENTI MERIDIONALI, AVVENGONO DAL TRAMONTO AL SORGERE.- CON VENTO SETTENTRIONALI CIO’ NON AVVIENE O AVVIENE IL CONTRARIO.-

    INFORMATEVI SU IL METEO.IT E WIKIPEDIA COSA SONO I GRADIENTI BARICI E TERMICI.-

    INFORMATEVI AMMINISTRATORI CHE ANCHE UN RAGAZZINO PUÒ’ VEDERE CHE SI STA FORMANDO UN PICCOLO URAGANO PRESSO LE NOSTRE COSTE.-
    MA ABBIAMO LUMINARI DELLA PROTEZIONE CIVILE LOCALE, PROVINCIALE, REGIONALE E NAZIONALE,
    COME SI SPIEGA CHE LE SCUOLE SI CHIUDONO DOPO LA TEMPESTA?
    AH,
    FORSE PERCHÉ’ TEMONO CHE SONO DANNEGGIATE,
    NON CHE E’ PERICOLOSO STARCI DENTRO MENTRE SI DANNEGGIANO.-

    BUONA GIORNATA.-