Agerola, opposizione chiede annullamento di due delibere e ricorre al TAR contro il sindaco

L’opposizione di Agerola fa causa al sindaco e alla maggioranza. Nella fattispecie, i consiglieri comunali Matteo Florio e Lucia Naclerio, col patrocinio degli avvocati Alberto Vitale e Catello di Capua, hanno deciso di ricorrere al Tar della Campania per chiedere l’annullamento, previa sospensiva, di due delibere consiliari risalenti al giugno e al luglio scorso.

Come si legge, il ricorso attiene esclusivamente a profili meramente procedurali e non sostanziali delle delibere e attinenti alla convocazione del consiglio comunale e alla relativa messa a disposizione degli atti. Insomma, i consiglieri d’opposizione avevano evidenziato perplessità sulla procedura di messa a disposizione degli atti.

Dall’altra parte, il sindaco, aveva fatto sapere che non vi fossero profili di illegittimità circa la procedura adottata. La cosa però verrà risolta in Tribunale: “Abbiamo evidenziato varie perplessità circa la procedura di messa a disposizione degli atti e proprio per vedere garantito il diritto dell’opposizione di sapere per tempo cosa viene portato e discusso nel civico consesso, abbiamo deciso di rivolgerci al Tar”.

L’Ente, dalla sua, ha fatto sapere che resisterà in Tribunale e ha dato incarico a dei legali per far valere le proprie ragioni.

Commenti

Translate »