Vico Equense, perse bimba dopo il parto: domani medici a processo

Si terrà domani a Torre Annunziata il processo che vede coinvolti alcuni medici dell’ospedale “De Luca e Rossano” di Vico Equense. La vicenda ruota attorno alla morte di una neonata avvenuta poche ore dopo il parto al presidio sopracitato.

I fatti risalgono al giugno del 2017, quando una ragazza di 21 anni, alla sua prima gravidanza, si è recata all’ospedale lamentando forti dolori. Dopo tracciati di rito, il medico di turno ha consigliato alla donna il ricovero, cosicché da tenerla monitorata: ogni paio d’ore, infatti, le vengono effettuati dei controlli.

Stando a quanto riferito dai familiari della donna, sarebbero passate diverse ore prima in questa situazione, poiché il medico di turno pare abbia deciso di aspettare il primario, dottor Manganaro, per stabilire il da farsi. La giovane è stata poi portata in sala operatoria per agire chirurgicamente, con il parto cesareo. Dopo la nascita, la piccola è sembrata subito sofferente ed è stata presa in carico dal pediatra.

Sempre i familiari, hanno affermato che gli è stato comunicato che la bimba aveva ingurgitato del liquido amniotico non pulito e che si era reso necessario il trasferimento d’urgenza presso l’ospedale Monaldi di Napoli: nel giro di circa 4 ore, la piccola viene affidata ai rianimatori che tentano di salvarla ma non ci riescono a causa delle condizioni troppo gravi in cui versava.

I genitori non ci stanno, però, e denunciano il tutto ai Carabinieri: sotto osservazione il comportamento dei medici dell’ospedale di Vico Equense, che per i familiari hanno ritardato l’intervento. La Procura aprì subito un fascicolo, sequestrando la cartella clinica e disponendo l’autopsia, iscrivendo nel registro degli indagati sei medici.

Stando alle informazioni che abbiamo ottenuto, l’ostetrica che aveva in cura la giovane ha riferito ai Carabinieri che dopo aver letto il tracciato irregolare aveva consigliato di operarla subito: della stessa opinione era almeno un altro medico, mentre altri medici, tra cui il primario, asserirono che la nascita poteva avvenire con parto naturale.

Saranno i giudici a stabilire eventuali colpe. Vi terremo aggiornati.

Commenti

Translate »