Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Sorrento, amianto a Marina Grande. L’appello di Di Prisco “Un crimine, denunciate i colpevoli”

Più informazioni su

Sorrento, amianto a Marina Grande. L’appello di Di Prisco “Un crimine, denunciate i colpevoli” . Il suo video appello lo abbiamo caricato su Positanonews TV la nostra web tv sul canale you tube. Di Prisco il principale protagonista della bonifica dei fondali marini sorrentini fino a conseguire l’inatteso riconoscimento della FEE, la Bandiera Blu, assegnato per due anni consecutivi alla Città del Tasso, ci si aspettava l’assessorato all’ambiente nella Giunta del sindaco Giuseppe Cuomo , poi ha avuto la nomina di Presidente del Consiglio . Lui è Luigi Di Prisco, presidente del consiglio comunale, che ha rilasciato la seguente dichiarazione in riferimento alla denuncia dell’Associazione Marevivo sulla presenta di eternit nei fondali del mare di Marina Grande. “Poco fa ho appreso dai social il video e il comunicato di Marevivo Penisola Sorrentina con il quale nel dettaglio veniva spiegato il grave reato ambientale perpetrato a Marina Grande con lo svernamento di numerosi materiali in eternit – dichiara Di Prisco – Con questo vile atto contro il nostro mare oggi mi sento distrutto perchè in questo modo sono stati vanificati 4 anni di duro lavoro che ho portato avanti con grande dedizione e senza risparmio alcuno sacrificando impegni familiari e lavorativi.

Luigi Di Prisco a Sorrento Marina Grande

di-prisco3Negli anni abbiamo rimosso oltre 30 tonnellate di rifiuti a Marina Grande ora vedere queste foto mi si è aperta una ferita al cuore. Lo scopo per cui durante il mio periodo di gestione rivolto all’ambiente abbiamo promosso con Marevivo e tante altre organizzazioni numerose pulizie dei fondali con il partenariato dei corpi militari è stato proprio per tenera alta la guardia; come si è allentata l’attenzione ecco i risultati. Ora a mio avviso quello che occorre con urgenza è effettuare controlli periodici e continui oltre all’installazione di telecamere sul molo da pesca in modo da dissuadere altri delinquenti a svolgere azioni simili“. A questo punto urge un’iniziativa sollecita del Comune di concerto con le Autorità di Polizia per arginare il fenomeno e scongiurare che i fondali di Marina Grande, ma non solo, tornino a trasformarsi in discariche.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Bruno

    Vi siete mai chiesti perche il mare di Marina Grande è sempre inquinato? Lo sporco viene dai suoi abitanti,non avendo possibilta di portare i rifiuti a Sorrento usano la via piu breve. Ache questo è un atto per fare in modo che ci sia sempre un gruppo di volontari per la pulizia del fondo. Ricordate quando appiccavano il fuoco per far in modo che ai provvisori forestali gli venisse fatta proroga del contratto di lavoro per non andare via? Questa è gente che abita laggiù.

    1. Scritto da Redazione_MC

      Non facciamo di tutta un’erba un fascio, non tutti sono così , anzi è una minoranza, forse