Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Salerno. La Settimana Nazionale della Protezione Civile si apre con una giornata di studio al Palazzo della Provincia

Salerno. Il 14 ottobre ha avuto inizio ufficialmente la “Settimana Nazionale della Protezione Civile” in Campania, che si è aperta in provincia di Salerno con una giornata di studio organizzata dalla Prefettura e dalla Regione dal titolo “La pianificazione di emergenza come strumento di prevenzione”, svoltasi presso il salone di rappresentanza del Palazzo della Provincia, per approfondire alcuni aspetti legati al “sistema della Protezione Civile” e, in particolare, alle funzioni delle Amministrazioni comunali nell’ambito del Servizio Nazionale della protezione civile.

All’iniziativa sono stati invitati a partecipare i Sindaci della provincia, anche nella veste di Presidenti delle Comunità Montane, unitamente ai responsabili dell’Ufficio Protezione Civile comunale e ai coordinatori del Gruppo comunale di Protezione Civile, nonché tutti i rappresentanti delle componenti e strutture operative.

La giornata si è aperta con l’intervento del Prefetto Russo, che ha evidenziato come la funzione della Protezione Civile, che rappresenta un servizio pubblico, si esplica all’interno di un “sistema” del quale tutti gli attori presenti – e, in particolare, i sindaci, quali autorità territoriali di protezione – fanno parte, ciascuno con diversi livelli di responsabilità, che vede le diverse componenti, istituzionali e non, collegate in “rete”: in tale contesto, le Amministrazioni locali rivestono un ruolo di centralità, specialmente dopo l’entrata in vigore del nuovo “Codice della Protezione Civile”, perché pienamente coinvolte sia nell’attività di prevenzione e pianificazione, sia nella gestione delle situazioni emergenziali.

Su tali aspetti – dopo i saluti del Direttore Regionale della Protezione Civile, del Presidente della Provincia, del Sindaco del comune capoluogo e del Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco – si sono soffermati i relatori della Prefettura e della Protezione Civile Regionale attraverso dei focus sulle funzioni del Prefetto nel sistema della protezione civile, sui centri di coordinamento dell’emergenza (CCS e COM), sulla pianificazione di Protezione Civile e sull’importanza di testare l’efficacia dei piani attraverso l’organizzazione di esercitazioni.

Al termine dell’evento, l’illustrazione di una “buona pratica” relativa al piano di Protezione Civile in forma aggregata della Comunità Montana “Vallo di Diano”, e della recente esperienza del Gruppo comunale di Protezione Civile della Città di Battipaglia coinvolto nelle operazioni di bonifica di un ordigno bellico svoltesi l’8 settembre scorso.

All’iniziativa, particolarmente apprezzata per l’attualità e la rilevanza delle tematiche trattate, ha fatto seguito un momento a carattere tecnico-operativo, con la finalità di sensibilizzare le giovani generazioni sull’argomento: stamane, infatti, si è tenuta un’esercitazione di Protezione Civile “in reale” all’interno dell’Istituto Comprensivo “Rita Levi Montalcini” di Salerno, che ha coinvolto oltre 400 alunni della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado.

All’esercitazione, promossa dalla Prefettura e dal Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Salerno, hanno preso parte il Genio Civile-Presidio di Protezione Civile, il comune di Salerno con il relativo Gruppo comunale di Protezione Civile, l’ASL-118 e la Croce Rossa Italiana.

Un momento di riflessione conclusivo sull’esperienza insieme ai ragazzi del terzo anno della secondaria ha concluso la giornata.

Settimana Nazionale della Protezione Civile

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.