Quantcast

Positano. Il Fatto Quotidiano dedica un articolo a Gianni Menichetti, artista che da anni vive come eremita nel Vallone Porto

Positano. Tutti conoscono Gianni Menichetti, l’artista 67enne di origini toscane che da ben 48 anni ha deciso di vivere a contatto con la natura nel canyon del Vallone Porto, conducendo una vita distaccata dalle comodità e dalla tecnologia a cui siamo abituati e di cui oramai non possiamo fare più a meno. Ed ora Il Fatto Quotidiano ha voluto dedicargli un articolo. Gianni ha scelto di rinunciare all’energia elettrica ed anche al cellulare, che potrebbe essere per lui un modo per restare in contatto con il resto del mondo. Le sue giornate sono caratterizzate dalle lunghe passeggiate nel verde incontaminato, dall’amore per l’arte e per la pittura, dalla lettura e dalla compagnia dei suoi animali. All’inizio ha condiviso questa esperienza con Vali Myers, la donna che amava. Quando lei morì Gianni decise di continuare a vivere nel Vallone in completa solitudine fino all’incontro, avvenuto otto anni fa, con Joanna Pallaris che è diventata la sua compagna in questa avventura. Oramai Gianni Menichetti fa parte della storia di Positano e la sua vita dovrebbe farci riflettere ed insegnarci tante cose, ad esempio come sia possibile essere felici senza le tante schiavitù che caratterizzano le nostre giornate e che ci rendono prigionieri e dipendenti, facendoci dimenticare il valore delle cose semplici e la gioia che il contatto con la natura può darci.

Commenti

Translate »