Piano di Sorrento, mensa scolastica: assegnato l’appalto a ditta Slem

Tutto è bene quel che finisce bene. La vicenda della mensa scolastica a Piano di Sorrento si è conclusa definitivamente alcuni giorni fa: il Comune, infatti, ha assegnato l’appalto alla ditta Slem.

Solo una settimana fa, il consigliere d’opposizione Antonio D’Aniello si era così espresso in merito: “Il Comune di Piano di Sorrento ha concesso una proroga tecnica della durata praticamente di tutto l’anno scolastico per consentire all’ufficio di espletare la gara. Ovviamente con l’inizio del nuovo anno scolastico, ogni persona di buonsenso avrebbe immaginato la mensa in funzione. Non è così. Il disagio delle famiglie, in particolare dei genitori lavoratori, molto probabilmente terminerà la prossima settimana. Tanto, le luminarie della festa di San Michele erano ‘favolose’; come sempre si confonde l’effimero con la sostanza”.

Poco tempo dopo le rimostranze mostrate dal consigliere D’Aniello ecco la notizia ufficiale dell’affidamento alla ditta Slem per i prossimi tre anni. Come si legge, la ditta, con sede proprio a Piano di Sorrento, ha vinto grazie all’offerta di 3,34 euro a pasto, pari all’importo a base di gara di € 4,50 depurato del ribasso offerto del 26%. In totale, si parla di un importo annuo presunto di 299.264,00 euro + Iva, di cui € 896,00 per oneri di sicurezza, ed un importo complessivo presunto di 1.010.016,00 euro + Iva, di cui 3.024,00 euro per oneri di sicurezza.

Commenti

Translate »