Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Penisola Sorrentina, boom di tumori: malattie alla prostata più diffuse

La Penisola Sorrentina soffre lo smog, facendo registrare l’impatto negativo dell’inquinamento soprattutto sulla salute delle persone. L’incidenza tumorale infatti è altissima, specie tra gli uomini, che si ammalano di neoplasia alla prostata: diffuso tra le donne è invece il tumore al seno. Questo quadro, emerge dal progetto sul Registro dei tumori online curato dall’epidemiologo Mario Fusco, presentato nei giorni scorsi in Regione Campania alla presenza del presidente Vincenzo De Luca e del direttore generale dell’Asl Napoli 3 Sud, Gennaro Sosto.

Sui dati raccolti tra il 2008 e il 2016, sui 57 comuni del comprensorio, secondo quanto descrive Andrea Ripa su Metropolis, tra Sorrento, Vico Equense, Massa Lubrense, Piano di Sorrento e Sant’Agnello, si certificano 3740 persone ammalate di tumore (2055 uomini e 1685 donne), 416 tumori scoperti ogni anno, con 1704 morti per queste malattie ed un’età media sui 76 anni. Dato rilevante è appunto l’incidenza delle malattia da neoplasia alla prostata, nonostante quello sorrentino non sia un territorio urbanizzato come altre realtà della provincia: ogni anno si scoprono 41 casi tra i pazienti maschi, il 20% sugli ammalati totali (228 ogni anno). I polmoni e il colon retto sono invece le altre malattie più diffuse.

Il grande male che invece miete vittime tra le donne è la neoplasia alla mammella, con un’ampia diffusione su tutta l’area di competenza dell’Asl Napoli 3 Sud, registrando 51 nuovi casi ogni in penisola. Si presenta dunque un quadro veramente preoccupante, che è stato commentato così da Enrico Aprea: “Forse gli amministratori pubblici sorrentini di sesso maschile sono immuni dal tumore alla prostata? Non pensate che se così non fosse, un minimo di interessamento verso il problema traffico che immette nell’area tantissimo biossido di azoto lo avrebbero dovuto dimostrare in questi ultimi anni per la salute della propria prostata e di quella dei propri parenti di sesso maschile? Comunque sarebbe opportuno che facessero un controllo del PSA, non si sa mai.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.