Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Pallavolo, Folgore Massa non supera il Casarano in trasferta: sconfitta per 1 a 3

Lo scontro tra titani se lo aggiudica Casarano, più spietato nei momenti delicati di una gara in cui i ragazzi guidati da Nicola Esposito stavano venendo fuori alla distanza in virtù di una migliore tenuta atletica.
Il roster pugliese, costruito senza mezzi termini per il salto di categoria, parte subito a mille trascinato da Bolla e Garofalo e va a condurre la contesa con troppa scioltezza. Casarano fa suo anche il secondo parziale, ma la reazione dei costieri non si fa attendere: salgono le percentuali di Lugli e Ferenciac, la fase break diventa più incisiva e le stampate di Deserio e Borghetti colorano di biancoverde il terzo set chiuso dal lungo turno di Sartirani dai 9 metri. I padroni di casa soffrono, regalando troppi gratuiti con alcuni elementi fuori giri: Aprea e compagni vanno più volte sul +2 per poi sciogliersi sui due set point (22-24) che avrebbero portato il match al più giusto epilogo del tie-break. Casarano, trascinato dal pubblico sempre più rumoroso, piazza 4 punti di fila e si aggiudica l’intera posta in palio.

Lugli e Ferenciac mettono a terra 15 punti, seguiti da Sartirani (10 punti, 5 muri), Borghetti (5) e Deserio (4). Finisce in parità la sfida sotto rete (10 muri vincenti per entrambe le compagini), mentre la Folgore risulta molto più solida dai 9 metri: 5-4 gli ace ma soprattutto 8-18 le battute sbagliate.

Coach Esposito parte con capitan Aprea in cabina di regia e Lugli opposto, Ferenciac e Borghetti in banda, Sartirani e Deserio centrali, Denza libero. Casarano risponde schierando Laterza-Bolla, Garofalo-Baldari, Scrimieri-Muscarà, Barone libero.

PRIMO SET.

I costieri partono con il piede giusto: Borghetti va a segno da 4, Lugli mura Garofalo mentre Deserio trova l’ace su Barone (1-3). Lugli affonda in zona 6 (3-4) ma i padroni di casa crescono sotto rete e con due monster block di fila mettono il muso avanti (6-4). Scrimieri va a segno vanificando un miracolo in tuffo di capitan Aprea (8-6), poi Ferenciac trova un block-out ed incrocia di potenza senza alcuna opposizione (10-8). Laterza sbaglia dai 9 metri, Borghetti trova il tap-in su lunghissima ricezione sull’infida traiettoria al servizio di Deserio (11-10), ma il turno in battuta di Garofalo lancia i pugliesi verso la conquista del parziale. 2 ace, ricezioni difettose e Casarano vola in un niente sul +7 (17-10). Sartirani prova a tenere la Folgore a galla (18-12), ma un nuovo break targato Bolla annulla le ultime, residue speranze di rimonta (21-12). Muscarà e Baldari pungono, lanciando la propria squadra sul 25-14.

SECONDO SET.

La Folgore accusa il colpo: Bolla e Garofalo chiudono la porta in faccia a Lugli e Ferenciac ed è subito 3-0 pesante. Deserio trova un primo tempo vincente (3-1), Laterza cerca la magia di seconda ma non trova le misure del campo (6-3), quindi Lugli da seconda linea ed Esposito dai 9 metri mantengono i costieri a contatto (8-5). Casarano allunga (12-6), Bolla gioca con le mani del muro e l’attacco out di Lugli spinge il coach biancoverde a chiamare la sospensione tecnica (15-8). Ferenciac va segno in pipe (15-9), ma i pugliesi scappano ancora più lontano sfruttando le bordate di Bolla (18-10). Casarano si adagia sul vantaggio e gli errori aumentano, Sartirani alza la saracinesca su Garofalo, quindi doppio Ferenciac riporta la Folgore in condizione di lottare (19-16). Grimaldi trova il primo punto personale (20-17), Ferenciac  il mani-fuori (21-18), ma Casarano trova un break importante regalandosi 6 palle set. I padroni di casa regalano gratuiti, Sartirani annulla Bolla che al quinto tentativo trova un lungolinea vincente (25-22).

TERZO SET.

Garofalo trova subito un block-out ma la reazione della Folgore è impetuosa: Ferenciac gestisce una palla complicata, Baldari non trova le misure del pallonetto, quindi due stampatone di fila griffate Deserio e Lugli mandano i costieri sull’1-4. Denza in bagher da Ferenciac che trova un fantastico block-out sul muro a 3 pugliese, quindi l’attacco fuori misura di Baldari spinge il coach Licchelli a fermare tutto (3-7). Casarano regala: 3 servizi consecutivi falliti in successione da Bolla, Baldari e Scrimieri (6-10). Lunga ricezione di Denza, capitan Aprea ad una mano per la bomba di Sartirani (7-11). Ferenciac non perdona al secondo tentativo (8-12), Lugli buca il parquet da seconda linea, Ferenciac va a segno dai 9 metri mentre Bolla sbaglia dopo il gran recupero di un onnipresente Lugli (10-15). Bolla e Baldari regalano ancora al servizio, Borghetti chiude lo spazio visivo a Garofalo con l’attacco in parallela di Lugli a piazzare il 13-20. Casarano rientra con orgoglio (16-20), coach Esposito chiama la sospensione, quindi il turno dai 9 metri di Sartirani è letale ed il centrale biancoverde chiude con un ace stellare su Garofalo (16-25).

QUARTO SET.

Il primo punto porta la firma di Bolla ma Baldari vanifica tutto dai 9 metri, quindi un fallo di posizione seguito da un’infrazione fischiata a Laterza portano la Folgore sull’1-3. Scrimieri sbaglia in battuta, Lugli viene difeso due volte ma ci pensa Ferenciac a chiudere lo scambio con potenza e precisione (3-5). Casarano non ci sta: prima pareggia i conti e poi mette la freccia con un muro di Bolla su Borghetti (7-6). Scrimieri e Bolla aumentano i ritmi (12-8) e c’è subito il time-out Folgore. Scrimieri risponde a Lugli (13-9), Ferenciac affonda in 5, Garofalo attacca fuori misura, quindi il turno al servizio di Ferenciac rimette i costieri pienamente in partita. Casarano non riesce a prendere le opportune contromisure, Grimaldi va a segno in diagonale e l’ace di Ferenciac riporta il risultato in parità (14-14). Folgore avanti con il lob di Borgetti (14-15), ma la tensione gioca brutti scherzi e qualche imprecisione di troppo riporta Casarano in vantaggio (18-16). Non c’è un attimo di sosta ed il set è palpitante: Lugli è dinamite pura, Sartirani sbarra la strada a Baldari, capitan Aprea trova l’ace su Garofalo e la Folgore ribalta nuovamente il punteggio (18-19). Si procede punto a punto: tentativo di allungo sul 19-21 con Sartirani insuperabile sotto rete, controsorpasso di Casarano (22-21) e poi subito break pesantissimo di marca costiera: Lugli cerca e trova il mani-fuori del muro, Deserio vince il duello con Scrimieri e poi ancora Lugli chiude una traiettoria letale (22-24). Sembra fatta ma la Folgore si spegne sul più bello: un errore in appoggio, sassata di Garofalo ed è ancora parità. Garofalo attacca out ma il primo arbitro vede un’invasione del muro biancoverde ed è match-point che lo stesso martello pugliese non fallisce.

Tutta la delusione a fine gara nella parole del ds Fabrizio Ruggiero. “Una sconfitta amara che sulla carta ci può stare ma per come si è svolta la partita si fa molta fatica a digerire. Abbiamo affrontato quella che sicuramente è la squadra più temibile del girone, costruita per vincere ma con dei punti deboli che nel momento decisivo non sono diventati i nostri punti di forza. La partita è stata preparata tecnicamente bene ma è stata giocata male. Abbiamo una rosa più lunga rispetto a Casarano ed il mister l’ha saputa sfruttare anche per dare di tanto in tanto ossigeno ai titolari. Purtroppo la pallavolo è un gioco dove i dettagli fanno una differenza enorme e noi abbiamo fatto fatica in ricezione ma la cosa che mi ha amareggiato è vedere tante imprecisioni in fase di ricostruzione che alla fine ci sono costate due punti. Abbiamo regalato due set con parziali troppo ampi ma va dato merito a Casarano di aver espresso gioco e giocate di altissimo livello tecnico però dal terzo set in poi era evidente che la nostra condizione fisica era molto più brillante della loro e la partita si stava incanalando su un naturale tie-break in cui probabilmente avevamo ancora energie da spendere. Siamo alla prima di campionato ed il calendario ci offre subito due gare impegnative in cui sfogare sul rettangolo di gioco la rabbia e la voglia di fare meglio che questi giocatori hanno”.

LEO SHOES CASARANO – SHEDIRPHARMA FOLGORE MASSA (25-14, 25-22, 16-25, 26-24)

LEO SHOES CASARANO: Laterza 1, Bolla 22, Garofalo 16, Baldari 9, Scrimieri 9, Muscarà 4, Barone (L). Cambi: Torsello, Scarpello. N.e.: De Micheli, Stefano, Tellez.
All: Licchelli

Ace: 4, Battute sbagliate: 18, Muri vincenti: 10

SHEDIRPHARMA FOLGORE MASSA: Aprea 1, Lugli 15, Ferenciac 15, Borghetti 5, Sartirani 10, Deserio 4, Denza (L). Cambi: Grimaldi 2, Miccio, Esposito 1, Pontecorvo (L). N.e.: Della Mura
All. Esposito

Ace: 5, Battute sbagliate 8, Muri vincenti: 10

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.